La cura del cancro potrebbe arrivare dalla marijuana

La stupefacente (e non solo in senso metaforico) notizia arriva dalla California, precisamente dal Pacific Medical Centre Research Institute. I ricercatori hanno individuato nel cannabidiolo, sostanza contenuta nella pianta di cannabis, la capacità di inibire il gene chiamato Id-1, collegato alla diffusione delle cellule tumorali.

La ricerca è al momento in fase di sperimentazione e si concentra sul cancro al seno, ma i primi risultati fanno ben sperare in una possibile terapia alternativa alla chemio. L’inghippo legale è presto aggirato: l’utilizzo della marijuana non avrebbe alcun effetto psicoattivo e sarebbe comunque costantemente controllato da equipe medica.

Via | Bioblog

  • shares
  • Mail