Coronavirus: le mascherine non aumentano il rischio di intossicazione da anidride carbonica

Coronavirus: le mascherine non aumentano il rischio di intossicazione da anidride carbonica

Indossare la mascherina non provoca un’intossicazione da anidride carbonica: ecco la conferma che tanti aspettavano.

Indossare la mascherina non aumenta affatto il rischio di intossicazione da anidride carbonica. Purtroppo, sin dall’inizio della pandemia sono circolate moltissime fake news in merito al virus e all’utilizzo dei DPI.

Queste notizie infondate non hanno fatto altro che aumentare un problema già molto grave. Fra le notizie fuorvianti in merito alle mascherine vi è ad esempio quella secondo cui questi dispositivi sarebbero collegati a un rischio di avvelenamento da anidride carbonica, poiché intrappolerebbero la CO2.

Per esaminare la questione ed eliminare una volta per tutte ogni dubbio, gli autori di un nuovo studio pubblicato sugli Annals of the American Thoracic Society hanno esaminato gli effetti di tali dispositivi su un campione di pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), quindi con dei pregressi problemi respiratori importanti.

Abbiamo dimostrato che gli effetti sono minimi anche nelle persone con insufficienza polmonare molto grave.

Perchè ti manca il respiro quando indossi la mascherina?

Ma allora perché così tante persone hanno il fiato corto quando indossano la mascherina? Probabilmente si tratta di un problema di agitazione, oppure – come spiegano gli autori – potrebbe trattarsi della semplice limitazione del flusso d’aria causata dal dispositivo, soprattutto quando si ha bisogno di una maggiore ventilazione, ovvero quando ci troviamo sotto sforzo. Nessun complotto quindi, e neanche un tentativo di farci ammalare di proposito.

Ovviare al problema è molto semplice:

Se stai camminando a passo svelto su un pendio, ad esempio, potresti provare sensazioni di affanno. Una mascherina troppo stretta può anche aumentare questa sensazione. La soluzione è semplicemente rallentare, o rimuovere la maschera se ci si trova a distanza di sicurezza dalle altre persone. È importante informare il pubblico che il disagio associato all’uso della mascherina non dovrebbe generare delle preoccupazioni infondate, in quanto ciò potrebbe ridurre l’adesione a una pratica che ha dimostrato di migliorare la salute pubblica.

via | ScienceDaily
Foto di HeungSoon da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog