Cos’è il nitrato d’ammonio

Cos’è il nitrato d’ammonio

Cos'è il nitrato d’ammonio? Spesso utilizzato in agricoltura, è usato anche per produrre esplosivi.

Cos’è il nitrato d’ammonio? Il nitrato d ammonio è un composto chimico, la cui formula chimica è NH4NO3, utilizzato solitamente in agricoltura, come fertilizzante. Usato anche a livello industriale, si può ricorrere a questo composto anche nella produzione di due esplosivi: l’ammonal e l’Anfo (Ammonnium Nitrate Fuel Oil), oltre che essere il componente attivo che del ghiaccio istantaneo. È stato usato anche nelle miniere come esplosivo, ma anche per scopi militari e per atti di terrorismo.

Il nitrato d’ammonio è il sale dell’ammoniaca con acido nitrico (il numero CAS è 6484-52-2). I cristalli incolori e senza odore, si può sciogliere in acqua facilmente, così come nell’etanolo. Grazie alle sue caratteristiche è un composto molto versatile. Il 90% della sua produzione serve per realizzare fertilizzanti.

Il nitrato d’ammonio come esplosivo

Costa poco ed è facile da usare per produrre diverse miscele esplosive. Grazie al fatto che è scarsamente sensibile all’innesco, questo lo trasforma in un’esplosivo ideale per la sua sicurezza in ambiti civili. L’esplosione che genera è poco esotermica, per questo viene usato ad esempio nelle esplosioni all’interno delle miniere. Per le caratteristiche sopra elencate (economico, facilmente reperibile, sicuro), spesso è stato usato da associazioni terroristiche per creare ordigni di varia natura.

La sua commercializzazione è regolamentata dai Regolamenti CE 2003/2003 e 552/2009.

Dal disastro di Texas City all’esplosione di Beirut

Numerosi, purtroppo, i disastri legati all’utilizzo di questa sostanza. Il 6 dicembre 1917 ad Hafilax, Nuova Scozia, Canada, un’esplosione di 2.9 chilotoni è stata la più potente esplosione artificiale prima della bomba atomica. Si parla di 2mila morti e 9mila feriti.

Il 16 aprile del 1947 nel porto di Texas City 3,8 chilotoni di questa sostanza sono esplose, con una potenza poco inferiore a quella delle due bombe sganciate a Hiroshima e Nagasaki. L’esplosione causò almeno 581 morti, di cui 178 mai identificati.

Nel 2020, il 4 agosto, a Beirut, nel Libano, un’esplosione di 2750 tonnellate di nitrato di ammonio non correttamente conservato dopo un sequestro giudiziario ha provocato un disastro senza precedenti.

Foto iStock

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

Janicki Omniprocessor