• Benessereblog
  • Coronavirus
  • Coronavirus, dalla nave Westerdam sbarchi senza quarantena: 2 infetti, anche italiani a bordo

Coronavirus, dalla nave Westerdam sbarchi senza quarantena: 2 infetti, anche italiani a bordo

Coronavirus, dalla nave Westerdam sbarchi senza quarantena: 2 infetti, anche italiani a bordo

Sta destando molta preoccupazione il caso della nave Westerdam che trasportava due persone infette dal coronavirus. Ecco gli ultimi aggiornamenti.

Non solo la Diamond Princess, ma anche la nave da crociera Westerdam sta destando preoccupazione fra gli esperti, che seguono con apprensione gli sviluppi relativi alla situazione da poco verificatasi in Cambogia, dove 1000 passeggeri della nave sono stati fatti sbarcare senza essere messi in quarantena per prevenire il rischio di contagio del Coronavirus.

Così facendo, il rischio è quello di rendere meno efficaci i tentativi di contenere la diffusione della malattia. Fra i passeggeri sbarcati nel porto di Sihanoukville vi sarebbero anche tre italiani e due persone infette.

Come si apprende dalle fonti, sembra che i passeggeri siano stati fatti sbarcare senza essere stati sottoposti a controlli approfonditi e senza alcuna forma di quarantena.

In auto-isolamento gli italiani sbarcati dalla Westerdam

Le persone italiane sbarcate sono già state identificate, ed il Ministero della Salute fa sapere che la situazione è sotto controllo. Uno dei passeggeri infatti non presenta sintomi, ed è attualmente in isolamento domiciliare volontario a Sanremo. L’uomo sarà sottoposto alle misure di sorveglianza sanitaria necessarie, come ha spiegato l’Agenzia ligure per la Sanità. Uno degli altri italiani è rientrato in Germania, non presenta sintomi e – anche in questo caso – è in isolamento volontario domiciliare e monitorato. Lo stesso discorso vale per il terzo italiano sbarcato in Cambogia e rientrato direttamente in Slovacchia. Per quanto riguarda gli ultimi due, italo-brasiliani, sembra che siano ancora a bordo della Westerdam, in attesa dei risultati dei test.

Fra le persone che sono sbarcate ne risultano però due positive ai test per il coronavirus. Si tratta di una coppia di anziani americani, entrambi ottantacinquenni, che per raggiungere Kuala Lumpur, in Malesia, hanno viaggiato in un charter con altre 130 persone. Entrambi i pazienti sono attualmente ricoverati.

via | Repubblica

Foto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog