Atresia coanale e intervento, cosa sapere

Atresia coanale e intervento, cosa sapere

Ecco quali sono i sintomi dell’atresia delle coane (CA) e quando è indicato l’intervento chirurgico.

L’atresia coanale è una rara anomalia congenita che interessa le vie aeree nasali posteriori. Si tratta di una condizione caratterizzata dall’ostruzione di una o di entrambe le coane (ovvero le aperture posteriori che permettono la comunicazione fra naso e rinofaringe). Nel primo caso si parlerà di atresia delle coane monolaterale, mentre nel secondo caso si parla di atresia delle coane bilaterale.

Questa condizione colpisce circa 1 paziente ogni 11.630 in Europa, interessa maggiormente le femmine rispetto ai maschi ed è caratterizzata dalla presenza di un setto osseo o membranoso monolaterale o bilaterale fra il naso e il naso-faringe.

I bambini che soffrono di atresia delle coane bilaterale presentano distress respiratorio acuto, che rende necessario un trattamento immediato. I pazienti con atresia delle coane monolaterale possono invece essere anche asintomatici. I primi sintomi potrebbero manifestarsi alla comparsa della prima infezione respiratoria, e consisteranno nell’ostruzione nasale monolaterale e persistente o nella presenza di rinorrea sieromucosa persistente.

Come si cura l’atresia coanale?

Questa condizione dovrà essere trattata mediante interventi volti a mantenere un adeguato afflusso di aria attraverso le vie orali. In determinati casi potrebbe essere necessaria un’intubazione endotracheale per garantire un giusto apporto di aria al bambino.

L’intervento chirurgico per il trattamento di questa condizione verrà eseguito come tecnica di correzione chirurgica definitiva, e sarà eseguito mediante endoscopia nasale nei soggetti idonei.

In caso di atersia coanale bilaterale, l’intervento dovrà avvenire già nel neonato, durante i primi giorni di vita. Nelle forme monolaterali l’intervento potrà essere invece programmato senza particolare urgenza.

via | Orpha.net, Vincenzotarantino.it
Foto da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

Tumori rari: il progetto “Accelerator Award” di Marcello Deraco