Virus in Cina: 9 morti e 400 nuovi casi, scienziati al lavoro per un vaccino

Virus in Cina: 9 morti e 400 nuovi casi, scienziati al lavoro per un vaccino

Sale a nove il numero delle vittime del nuovo coronavirus identificato in Cina: ecco tutti gli aggiornamenti.

Sale a nove il numero delle persone che hanno perso la vita a causa del nuovo coronavirus identificato in Cina, 2019-nCoV. Le autorità fanno sapere che nel Paese sono più di 400 le persone che sono state contagiate, e più di mille i pazienti che sono stati posti sotto osservazione. Fra questi vi sono anche alcuni operatori sanitari.

Gli esperti fanno inoltre sapere che nuovi casi sono stati segnalati a Pechino e Guandong (in Cina), in Thailandia, in Giappone e nella Corea del Sud. Si è registrato anche un caso negli Stati Uniti, dove un paziente si trova attualmente ricoverato in isolamento al Providence Regional Medical Center di Everett (Washington).

Il soggetto, residente nella Snohomish County, era tornato a Washington da Wuhan, la città in cui ha avuto inizio la diffusione del virus. L’uomo afferma però di non essersi recato al mercato della città cinese, focolaio centrale dello sviluppo della malattia. Gli esperti fanno sapere che le condizioni del paziente – il quale non presentava sintomi al suo arrivo a Seattle dopo il viaggio in Cina – sono attualmente buone, e il rischio che possa aver infettato altre persone sarebbe piuttosto basso.

Fino ad ora tutte le persone contagiate hanno fatto un viaggio nella città cinese di Wuhan, dove sono naturalmente in corso delle attività di igiene ambientale molto approfondite.

Virus in Cina: verso un nuovo vaccino

Per affrontare la situazione, i membri del National Institutes of Health sono già al lavoro per creare un vaccino contro il nuovo Saranno necessari alcuni mesi prima di poter giungere alla prima fase di sperimentazione clinica, e almeno un anno per ottenere il siero.

Anche scienziati di altri Paesi (Cina compresa) sono al lavoro per realizzare un vaccino contro il 2019-nCoV. Peter Hotez, del Baylor College of Medicine di Houston, ha infatti spiegato:

La lezione che abbiamo imparato sui coronavirus è che sono una seria minaccia per la salute globale. Tutti i virus hanno i loro punti deboli, ma i coronavirus possono essere un bersaglio vaccinale relativamente semplice.

via | AdnKronos, Repubblica

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog