A cosa serve il Buscopan?

A cosa serve il Buscopan?

Quali sono le indicazioni terapeutiche del Buscopan? Molto dipende da quale tipo di Buscopan comprate.

E’ uno dei farmaci dal nome più conosciuto, ma siamo sicuri di sapere tutto su di lui? Stiamo parlando del Buscopan. Nominate questo farmaco a una qualsiasi persona e saprà di sicuro di cosa parlate, anzi, è molto probabile che, prima o poi, nella vita lo abbia preso. Eppure sono in pochi a sapere che esistono diversi tipi di Buscopan. A meno che non siate fra i curiosi che, quando sono in fila in farmacia, passano il tempo analizzando gli scaffali con i farmaci dietro al farmacista, prendendo nota di tutte le possibili varianti. Andiamo dunque a vedere a cosa servono i diversi tipi di Buscopan.

Buscopan: indicazioni terapeutiche

In origine fu il Buscopan classico, un farmaco antispastico anticolinergico, appartenente alla classe degli alcaloidi della belladonna semistentici (composti ammonici quaternari). Il suo principio attivo è l’N-butilbromuro di joscina e lo si usa come sintomatico. Queste sono le indicazioni terapeutiche del Buscopan:

  • manifestazioni spastico dolorose del tratto gastroenterico
  • manifestazioni spastico dolorose del tratto genito-urinario

Non va usato in questi casi:

Buscopan Compositum: indicazioni

Esiste anche il Buscopan Compositum, questa volta a base di N-butilbromuro di joscina e paracetamolo. Viene utilizzato nei seguenti casi:

  • manifestazioni spastiche e dolorose di stomaco e intestino
  • manifestazioni e spasmi delle vie urinarie e delle vie biliari provocati da ostacolo del deflusso
    dolore mestruale

Anche qui ci sono delle controindicazioni:

  • allergia ai principi attivi
  • glaucoma
  • ipertrofia prostatica
  • ritenzione urinaria
  • stenosi del piloro o di altre parti dell’intestino
  • ileo paralitico
  • colite ulcerosa
  • megacolon
  • esofagite da reflusso
  • atonia intestinale
  • miastenia grave
  • favismo
  • anemia emolitica
  • insufficienza epatica

Buscopan reflusso: indicazioni

Esiste, poi, il Buscopan reflusso. In questo caso il principio attivo è del tutto differente: è a base di pantoprazolo, un inibitore della pompa protonica parente dell’omeprazolo e del lansoprazolo. Le principali indicazioni terapeutiche sono:

Anche qui abbiamo delle controindicazioni:

  • allergia al principio attivo
  • se si assumono farmaci come l’atazanavir

Buscopan Plus: indicazioni

Potreste imbattervi anche nel Buscopan Plus a base di butilscopolamina e paracetamolo. Come nel caso del Buscopan Compositum, le indicazioni terapeutiche sono:

  • crampi addominali
  • spasmi delle vie biliari
  • coliche
  • dolori mestruali
  • spasmi delle vie urinarie

Anche le controindicazioni sono quelle del Buscopan Compositum.

Buscopan antiacido: indicazioni

Lo citiamo per completezza, ma attualmente non trovate in commercio il Buscopan antiacido perché era la variante contenente la ranitidina, un antagonista dei recettori H2 dell’istamina. Come di sicuro ricorderete, tutte le specialità e i farmaci a base di ranitidina sono stati momentaneamente ritirati dal commercio in quanto in alcuni lotti di determinati farmaci erano state ritrovate delle impurità. Per sicurezza, dunque, tutti i farmaci a base di ranitidina sono stati ritirati per effettuare i necessari controlli.

Se mai ritornerà in commercio, il Buscopan antiacido veniva utilizzato come sintomatico in caso di:

  • bruciore di stomaco
  • iperacidità di stomaco

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

Malaria protein shows protential as cancer treatment