Brividi di freddo, tutte le cause del disturbo

Brividi di freddo, tutte le cause del disturbo

Avete brividi di freddo? Oltre alla febbre possono esserci parecchie altre cause che li provocano.

Con il termine di brividi di freddo si intendono contrazioni muscolari che l’organismo aziona quando sente di avere freddo. Si tratta di contrazioni ritmiche o irregolari, involontarie e che sono accompagnate da orripilazione (erezione dei peli cutanei) e da una sgradevole sensazione di freddo. Quello che l’organismo cerca di fare, in pratica, è aumentare l’attività muscolare in modo da aumentare la produzione di calore e tenere costante la temperatura corporea. Il che spiega perché rabbrividiamo quando siamo esposti a basse temperature. Ma andiamo a vedere quali sono le principali cause dei brividi di freddo.

Brividi di freddo: cause

Ci sono diverse macro cause che possono provocare brividi di freddo:

  • esposizione al freddo
  • trauma
  • shock (anche settico)
  • spaventi e attacchi di panico
  • sforzi
  • sensazione di piacere o forti emozioni
  • ipotiroidismo
  • ipoglicemia
  • anemia
  • anestesia generale
  • febbre

Proprio a proposito dei brividi di freddo da febbre, la situazione si fa più complessa. La febbre è provocata da virus, batteri, parassiti, funghi, tossine o anche immunocomplessi capaci di alterare il centro termoregolatore della temperatura corporea situato nell’ipotalamo. Quando il centro viene attivato si instaurano quelle contrazioni muscolari che generano calore e provocano la febbre in quanto la maggior parte dei microrganismi non tollerano bene le alte temperature (la febbre è dunque un meccanismo di difesa messo in atto dal nostro corpo, motivo per cui i medici, in caso di influenza, ci dicono sempre di non prendere gli antipiretici fino a quando la temperatura non supera i 38 gradi centigradi). Questo vuol dire che ci sono molte cause infettive (virus, batteri, parassiti, funghi) e infiammatorie che possono causare brividi di freddo (oltre che altri sintomi più specifici di quella malattia):

  • sepsi
  • ascessi
  • Brucellosi
  • Malaria
  • Legionella
  • Dengue
  • Ebola
  • influenza
  • difterite
  • varicella
  • morbillo
  • scarlattina
  • Toxoplasmosi
  • faringite
  • tonsillite
  • polmonite
  • endocardite
  • gastroenterite
  • epatite
  • pancreatite
  • peritonite
  • appendicite
  • colecistite
  • pielonefrite
  • cistite
  • calcoli renali
  • osteomielite
  • meningite
  • scottature solari

Ovviamente i brividi di freddo da soli non bastano a giustificare la presenza di una di queste malattie: ciascuna di essa, oltre ai brividi, sarà accompagnata anche da altri sintomi più patognomonici che permetteranno al vostro medico di fare una diagnosi più precisa.

Foto | Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

Cos’è il colangiocarcinoma: quali sono le possibili terapie e l’aspettative di vita