Napoli, aggressioni ai medici: si cercano testimonial famosi per dire basta

Napoli, aggressioni ai medici: si cercano testimonial famosi per dire basta

L’Ordine dei medici di Napoli cerca autori e cantanti che aiutino a dire “basta” alle aggressioni contro i medici.

Le aggressioni contro i medici sono un fenomeno sempre più comune, un problema che riguarda l’intera società e che deve essere assolutamente arginato.

Per combattere questo fenomeno, il presidente dell’Ordine dei medici di Napoli, Silvestro Scotti, ha chiesto l’aiuto dei personaggi famosi, affinché possano collaborare insieme per dare vita a un’iniziativa di sensibilizzazione.

In un’intervista rilasciata ad Adnkronos Salute, Scotti ha lanciato l’appello ai personaggi del mondo dello spettacolo, proponendo di organizzare un ‘live aid‘ o un altro tipo di spettacolo, per denunciare le violenze fisiche e verbali di cui sono spesso vittime medici e infermieri.

La proposta lanciata dal Presidente dell’Ordine dei medici è stata chiamata “Aiz’ a voce…per cantà: non più violenza in sanità“:

Le aggressioni agli operatori sanitari sono un fenomeno che riguarda non solo la sanità ma l’intera società e il senso civico. Come abbiamo detto in altre campagne chi aggredisce un medico aggredisce se stesso perché mette a rischio chi può curarlo e, spesso, salvargli la vita. E’ importantissima dunque l’informazione e l’esempio

ha spiegato Scotti, il quale si è mostrato ottimista nei confronti di questa iniziativa, che potrebbe fare davvero la differenza nel nostro Paese.

Non possiamo che augurarci che tanti personaggi famosi vogliamo rispondere all’appello, e unirsi per dire basta alle aggressioni e alla violenza.

via | AdnKronos
Foto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog