Malattia da reflusso gastroesofageo, 10 cose da sapere

Malattia da reflusso gastroesofageo, 10 cose da sapere

Ecco cosa dovreste sapere in merito alla malattia da reflusso gastroesofageo.

La malattia da reflusso gastroesofageo è una condizione in cui i succhi gastrici vengono in contatto con la parete dell’esofago, e causano sintomi molto sgradevoli, come bruciore e rigurgito acido.

Ecco alcune cose da sapere in merito alla malattia da reflusso gastroesofageo:

  1. Questa condizione colpisce circa il 10-20% della popolazione europea.
  2. La malattia da reflusso gastroesofageo può causare sintomi tipici come bruciore dietro il petto e rigurgito acido.
  3. La malattia può causare anche sintomi meno tipici, come ad esempio la sensazione di avere un nodo alla gola, difficoltà a deglutire, problemi di digestione,laringite cronica, tosse, singhiozzo, asmaabbassamento della voce e insonnia.
  4. In una significativa percentuale dei casi (30-35%), questa condizione può causare erosioni a livello dell’esofago, ulcere o restringimenti.
  5. Sovrappeso e obesità possono aumentare il rischio di soffrire di questa condizione, a causa dell’aumento della pressione intra-addominale.
  6. I sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo possono manifestarsi durante tutta la giornata o in alcuni momenti, come appena svegli, dopo aver mangiato e durante la notte. Il disturbo potrebbe presentarsi anche mentre ci si piega in avanti, ad esempio quando si raccoglie qualcosa da terra o ci si abbassa per allacciare le scarpe.
  7. Per combattere i sintomi di questa fastidiosa condizione sarà necessario mangiare in modo sano ed equilibrato, e condurre un sano stile di vita. Il medico vi consiglierà di perdere peso (se necessario), di evitare il fumo e i cibi che potrebbero aumentare i sintomi dell’acidità.
  8. Fra i cibi da evitare vi sono agrumi, pomodori, cioccolata, menta, caffè e le bevande alcoliche.
  9. Se i soli cambiamenti nello stile di vita e nell’alimentazione non dovessero essere sufficienti, potreste dover assumere dei farmaci, come gli antiacidi, i farmaci che riducono la produzione di acido o quelli che ne bloccano la produzione.
  10. L’intervento chirurgico è considerato una misura estrema per il trattamento della malattia da reflusso gastroesofageo, ed è consigliato solo in alcuni casi specifici.

via | Humanitas
Foto da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog