Cos’è la peritonite: cause e conseguenze

Cos’è la peritonite: cause e conseguenze

Cos'è la peritonite? Quali sono le cause, ma anche i sintomi e le conseguenze?

Cos’è la peritonite? Stiamo parlando di un’infiammazione della sierosa, il peritoneo, che avvolge visceri e cavità addominali. La peritonite primitiva si manifesta quando non si nota un focolaio infettivo. La peritonite secondaria quando avviene per batteri o agenti chimici, partendo però da un’altra parte del tubo digerente, dell’apparato uro-genitale, del sistema epato-bilio-pancreatico o per necrosi, perforazione e trauma.

La peritonite batterica nella maggior parte dei casi avviene per perforazione interna del tratto gastrointestinale. Le conseguenze possono essere anche molto gravi, con perdita di liquidi e sepsi, infezione generale. Ma quali sono i sintomi della peritonite?

  • dolore molto intenso, che può essere locale e diffuso e che induce il paziente a stare in posizione fetale, fermo, per limitare la sofferenza
  • febbre sopra i 38 gradi
  • aumento del tono muscolare o contrattura
  • gonfiore addominale
  • perdita di peso
  • vomito
  • nausea
  • sete intensa provocata dalla disidratazione
  • tachicardia

I sintomi della peritonite primaria sono più lievi, mentre diventano più forti e gravi per quello che riguarda la peritonite secondaria. Se non diagnosticata e trattata in tempo, la peritonite può portare anche alla morte del paziente.

Diagnosi

La diagnosi avviene in seguito a visita, ecografia addominali, ma anche TAC addominale di solito richiesta nei pazienti in sovrappeso o che non hanno un quadro clinico che permette la diagnosi solo tramite ecografia. Il medico potrebbe consigliare anche esami del sangue per verificare la presenza di un’infezione in corso.

Cure

Per le forme acute diffuse non perforative si prescrivono dei farmaci antibiotici. La terapia per la peritonite acuta di origine perforativa è chirurgica. Si deve anche intervenire sulle cause.

Foto Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog