Meningite: muore bambino di 6 anni, i medici lo mandano a casa: “Esagera, è un’influenza”

Meningite: muore bambino di 6 anni, i medici lo mandano a casa: “Esagera, è un’influenza”

Il piccolo Oliver è morto di meningite: i dottori non hanno riconosciuto la malattia, anzi lo hanno accusato di mentire.

È morto di meningite un bambino di 6 anni 12 ore dopo essere stato dimesso. Non è stata diagnosticata la malattia, anzi i medici hanno rifiutato il sospetto dei genitori. È quanto è successo nel Suffolk, in Inghilterra.

La madre ha spiegato che un paramedico aveva persino accusato il bambino di “esagerare” e di non stare così male.

“Mi hanno assicurato che stava abbastanza bene per tornare a casa. Hanno respinto l’ipotesi meningite. Mi è stato detto che andava tutto bene e ho sentito che dovevo fidarmi dei professionisti”

Ha dichiarato il padre Bryan Hall. I genitori hanno chiamato i soccorsi perché i sintomi erano molto evidenti e gravi: mal di testa, dolori allo stomaco, febbre alta, eruzione cutanea. Il bimbo è stato visitato e rispedito a casa, ma in poche ore le sue condizioni sono peggiorate fino alla morte. Ovviamente, è stata aperta un’indagine e i medici dovranno rispondere di quanto accaduto.

Il professor Nigel Klein, del Great Ormond Street Hospital, ha detto che sarebbe potuto sopravvivere se fosse stato trattato in precedenza.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog