I 5 sintomi della sciatica che non dovremmo sottovalutare

I 5 sintomi della sciatica che non dovremmo sottovalutare

Attenzione a non sottovalutare questi 5 sintomi, che potrebbero indicare un problema di sciatica

La sciatalgia, conosciuta anche semplicemente come sciatica, è un problema di irritazione o compressione nel nervo sciatico (o ischiatico) appunto, il più lungo dell’intero corpo umano. Ha origine infatti nella parte alta del bacino, si irradia lungo i glutei e prosegue lungo gli arti inferiori, terminando ai piedi.

Quando il nervo sciatico si infiamma in qualunque dei suoi punti, la prima reazione è di tipo doloroso e il rischio è che, se il disturbo non viene trattato correttamente, possa rendere invalidante la nostra quotidianità, rendendo difficili i movimenti più basilari.

Posto che la sciatica insorge normalmente dopo i 40-50 anni, non è infrequente che anche i soggetti più giovani possano soffrirne, soprattutto se svolgono attività che portano ad una compressione del nervo ischiatico. Le stesse donne in gravidanza possono talvolta sperimentare questo fastidioso problema.

I 5 sintomi rivelatori del problema sono quelli che seguono.

  1. Dolore costante in un solo lato del gluteo o delle gambe. Raramente in entrambe le gambe.
    Il dolore peggiora quando si è seduti.
  2. Dolore alle gambe che comprende anche bruciore o pizzicore localizzato.
  3. Debolezza, intorpidimento o difficoltà a muovere una gamba, un piede o le dita dei piedi.
  4. Dolore acuto che rende difficile camminare o alzarsi in piedi.
  5. Dolore che si irradia attraverso la gamba e nel piede.

Se ci ritroviamo in questa casistica, programmiamo una vista dal neurologo, dal fisiatra o dall’ortopedico, che potranno procedere a test approfonditi per sciogliere ogni riserva. La diagnosi di sciatica avviene con visita approfondita, che può comprendere anche radiografia, TAC o risonanza magnetica.

Le cure per la sciatica comprendono somministrazione di antinfiammatori, ibuprofene o paracetamolo e trattamenti col caldo o il freddo. A livello di cure non farmacologiche si sono dimostrate efficaci l’agopuntura, lo yoga e la chiropratica.

Sotto il profilo omeopatico, i rimedi naturali più usati sono a base di iperico, arnica e artiglio del diavolo.

Foto | iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog