Il virus Ebola è tornato in Africa: 17 morti sospette in Congo

Il virus Ebola è tornato in Africa: 17 morti sospette in Congo

Ultime notizie del virus Ebola: torna a far paura in Congo, 17 persone sarebbero già morte.

Il virus Ebola torna a far paura in Africa e anche nel resto del mondo. L’epidemia che tra il 2014 e il 2016 ha contagiato più di 28mila persone, causando la morte di 11mila contagiati, era finita nelle zone endemiche dell’epidemia. Ma oggi il virus ebola è ricomparso nella Repubblica Democratica del Congo, come annunciato dal locale Ministero della Sanità.

Secondo quello che leggiamo su Adnkronos, infatti, sarebbero già 17 le persone uccise da un nuovo focolaio della febbre emorragica (anche se non per tutti i decessi ci sono le conferme necessarie, quindi il condizionale è d’obbligo). L’8 maggio è stato dichiarato dal governo del Congo l’inizio di una nuova epidemia. La zona colpita è quella di Bikoro, una città nel nord est che si trova nella provincia di Équateur.

La conferma è stata anche data dalle analisi di laboratorio svolti in due casi in particolare. Il Ministero della Salute locale ha già avvisato l’Organizzazione Mondiale della Sanità, sottolineando che su 5 campioni prelevati da 5 pazienti, 2 sono risultati positivi al virus ebola in seguito alle analisi eseguite dall’Istituto nazionale per la ricerca biologica di Kinshasa. Verranno in questi giorni prelevati altri campioni per eseguire altre indagini di approfondimento.

L’OMS e il governo del Congo stanno lavorando per applicare il modello che nel 2017 ha permesso di debellare il virus e dichiarare ufficialmente la fine di quell’epidemia, che ora torna a fare paura. Per il paese è la nona epidemia di Ebola: l’ultima è stata quella di un anno fa, mentre nel 2014 erano morte più di 40 persone.

Da qualche mese, poi, è anche a disposizione un vaccino della casa farmaceutica statunitense Merck. Molti test hanno confermato la sua efficacia.

Foto iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog