Esiste un vaccino per la scarlattina? Come si prende e quanto dura

Esiste un vaccino per la scarlattina? Come si prende e quanto dura

Il vaccino per la scarlattina non esiste: ecco cos'è, come si prende, quanto dura e come si cura questa malattia esantematica.

Esiste un vaccino per la scarlattina? Purtroppo la risposta è no: questa è una malattia provocata da un batterio, lo Streptococco Beta-emolitico di gruppo A che attraverso le vie respiratorie superiori arriva nell’organismo della persona colpita. E’ l’unica malattia esantematica tipica dell’infanzia che non ha origine virale. E non c’è un vaccino utile.

Ecco tutte le cose da sapere sulla scarlattina: come si prende, quanto dura, la prevenzione e come si cura.

Cos’è la scarlattina: incubazione e sintomi

La scarlattina colpisce di solito i bambini dai 3 ai 10 anni. L’incubazione dura 3-5 giorni e poi compaiono i primi sintomi. Si inizia con una febbre che può arrivare anche a 40 gradi, brividi, mal di testa, vomito, mal di gola. Dopo alcuni giorni arriva l’eruzione cutanea, l’esantema, che inizia dalle ascelle, per continuare poi sul collo, sull’inguine e sul resto del corpo. Il viso appare arrossato. L’esantema scompare dopo 3-7 giorni.

Come si prende la scarlattina

Il batterio della scarlatina resiste molto alle condizioni ambientali e si trasmette per via aerea attraverso la saliva, resistendo anche su oggetti di uso quotidiano. Si può propagare tramite le secrezioni delle vie aeree, ma ci sono stati contagi anche tramite cibo infetto o infezioni cutanee. Un paziente è contagioso da 1-2 giorni prima dell’inizio dei sintomi.

Quanto dura la scarlattina

Di solito la guarigione dalla scarlattina avviene entro due settimane dai primi sintomi della malattia esantematica. Bisogna curare con attenzione i bambini, perché la patologia non è esente da complicazioni come febbre reumatica, reumatismo articolare acuto, malattia che può richiedere anche il ricovero in ospedale.

Come si cura la scarlattina

Il bambino deve rimanere a letto e riposare. Idratate il piccolo dandogli da bere e preferendo cibi liquidi nella sua alimentazione. La scarlattina è una malattia batterica che si cura con antibiotico, con un trattamento di almeno una decina di giorni. Dal terzo giorno il paziente non è più contagioso. Non esiste il vaccino per la scarlattina, l’unico metodo di prevenzione è evitare il contagio con persone malate.

Foto iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

Farmaci all’avanguardia per l’Osteoporosi