Cancro alla cervice uterina: sintomi e sopravvivenza

Cancro alla cervice uterina: sintomi e sopravvivenza

Quali sono i sintomi del cancro alla cervice uterina? E quali sono le aspettative di vita e la sopravvivenza dopo la diagnosi?

Il cancro alla cervice uterina è un tumore che colpisce la parte inferiore dell’utero, collegata direttamente alla vagina. I tumori alla cervice uterina vengono classificati in base alle cellule da cui scaturiscono: l’80 per cento dei casi riguarda il carcinoma a cellule squamose, mentre il 15% l’adenocarcinoma.

E’ uno dei principali tumori che colpisce le donne, ma grazie alla prevenzione, con l’esecuzione regolare del pap test, e alle conseguenti diagnosi precoci la sopravvivenza è aumentata negli ultimi anni, così come l’aspettativa di vita.

Cancro alla cervice uterina, sintomi

All’inizio non ci sono sintomi ben precisi, se non in casi decisamente rari. I segnali più importanti arrivano in fase neoplastica e i più comuni sono:

  • Sanguinamento vaginale
  • Perdite vaginali con sangue
  • Dolore durante i rapporti sessuali
  • Alterazione del muco cervicale
  • Dolore all’utero
  • Difficoltà a urinare
  • Sangue nelle feci

Cancro alla cervice uterina, sopravvivenza

La diagnosi del tumore alla cervice uterina è precoce se si utilizzano tutti gli strumenti messi a nostra disposizione. Ogni anno bisognerebbe sottoporsi a una visita ginecologica di controllo, così come si dovrebbe eseguire con una cadenza regolare il pap test, per analizzare le cellule del collo dell’utero che possono dare indicazioni su eventuali alterazioni cellulari che possono indurre il medico a consigliare ulteriori indagini diagnostiche. Nel caso di sintomi sospetti si esegue, invece, una biopsia.

La sopravvivenza in caso di cancro alla cervice uterina dipende ovviamente da quando viene diagnosticato il tumore: prima arriva la diagnosi, maggiore è la sopravvivenza. Nella fase iniziale si parla spesso di guarigione totale. Difficilmente il cancro si ripropone.

Prevenzione del cancro alla cervice uterina

La prevenzione è molto importante. Non solo visite ginecologiche di routine e pap test eseguito regolarmente. Anche il vaccino contro l’HPV 16 e l’HPV 18 possono essere un’utile strumento. Il piano di vaccinazioni in Italia lo prevede tra quelli gratuiti per le ragazzine di 12 anni.

Foto iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog