Occhi acquosi: sintomi e cause

Occhi acquosi: sintomi e cause

Ecco quali sono i sintomi degli occhi acquosi e i possibili trattamenti.

Quello degli occhi acquosi è un problema in cui si verifica un’eccessiva lacrimazione oculare. Sappiamo che le lacrime sono necessarie per mantenere la superficie dell’occhio sana e garantire una visione chiara, ma una lacrimazione eccessiva potrebbe rendere più difficile vedere in modo chiaro, e ciò può essere pericoloso per la nostra sicurezza. Questa condizione è nota anche con il nome di epifora, e può svilupparsi a qualsiasi età, ma è più comune fra le persone al di sotto dei 12 anni di età e fra gli over 60. Può interessare uno o entrambi gli occhi, e può essere causata generalmente da ostruzioni dei dotti lacrimali o da un’eccessiva produzione di lacrime.

Fra le altre cause degli occhi acquosi segnaliamo anche condizioni come:

  • Cheratite, ovvero un’infezione della cornea
  • Ulcera corneale (una ferita che si forma sull’occhio)
  • Infrequente battuta delle palpebre
  • Paralisi di Bell
  • Allergie e febbre da fieno
  • Uso di determinati farmaci

La diagnosi degli occhi acquosi sarà eseguita con molta semplicità dal proprio medico oculista, che dopo un esame obiettivo potrà comprendere se l’epifora è causata da un’eccessiva produzione lacrimale o da altre cause, e potrà quindi consigliarvi il trattamento più adatto a voi. Nei casi lievi, i medici possono consigliare di aspettare e monitorare la situazione, senza applicare trattamenti particolari.

Dal momento che la cura cambierà in base alle cause che hanno scatenato il problema, sarà il medico a indicarvi il trattamento più adatto in base alle vostre specifiche condizioni.

via | Medicalnewstoday
Foto da iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog