Avvelenamento da tallio: i sintomi e le cure

Avvelenamento da tallio: i sintomi e le cure

Scopriamo insieme quali sono i sintomi dell'avvelenamento da tallio da non sottovalutare e come si cura.

L’avvelenamento da tallio è una patologia che si verifica a causa dell’esposizione acuta e cronica di questa sostanza, potenzialmente molto pericolosa per la salute. Il tallio si trova solitamente negli insetticidi, nei fuochi di artificio. E’ nocivo per l’organismo e non deve essere ingerito o inalato: in passato è stato spesso usato per commettere omicidi, soprattutto quando non si conoscevano gli effetti e non c’era l’antidoto.

I sintomi dell’avvelenamento da tallio sono principalmente nausea, vomito, tachicardia, febbre, diarrea, dolore addominale. Con il passare del tempo i sintomi si aggravano e possiamo anche notare atassia, alopecia, coreoatetosi, coma.

Come si cura? L’antidoto per l’avvelenamento da tallio è il ferrocianuro ferrico, conosciuto anche come il Blu di Prussia. Immediatamente il trattamento prevede lassativi o lavanda gastrica o si può imporre la diuresi attraverso furosemide.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog