Medicina ayurvedica: il guggul contro il cancro alla prostata

Medicina ayurvedica: il guggul contro il cancro alla prostata Il guggul noto anche come pianta della mirra è un rimedio tipico della medicina ayurvedica. Si tratta di una gommoresina, estratta dal Commiphora mukul, una pianta tropicale.

Alcuni studi clinici hanno esaminato i potenziali benefici per la salute del guggul che è spesso utilizzato per frenare livelli di colesterolo o per combattere altri disturbi. Secondo un recente studio, il guggul è anche un rimedio naturale contro il cancro alla prostata. Nella ricerca gli scienziati hanno scoperto che la gommoresina inibisce la crescita di cellule del cancro alla prostata e sembra aumentare l'apoptosi (un tipo di morte cellulare programmata che non fa scattare il rilascio di sostanze nocive nella zona circostante).

Se volete assumere il guggul sotto forma di compresse sono consigliabili capsule da 250 mg di estratto secco di guggul al 2,5%, due o tre volte al giorno. Se preferite assumerlo sotto forma di polvere, fate bollire 1 cucchiaino di polvere in una tazza d'acqua per trenta minuti. Filtrate e bevete gli estratti, una volta al giorno per un mese. Prima di ingerirlo seguite bene le avvertenze e fate attenzione ad eventuali effetti collaterali.

Via | AltMedicine

  • shares
  • Mail