Diabete mellito di tipo 1 e di tipo 2, le differenze

Diabete mellito di tipo 1 e di tipo 2, le differenze

Le differenze tra il Diabete mellito di tipo 1 e di tipo 2.

Ci sono delle differenze tra il diabete mellito di tipo 1 e di tipo 2? Il diabete è una malattia cronica che si manifesta con alti livelli di glucosio nel sangue, vale a dire con iperglicemia. E’ colpa dell’insulina, che non funziona come dovrebbe e si assiste a un accumulo di glucosio nel sangue.

Diabete mellito di tipo 1

Colpisce il 10 per cento delle persone che soffrono di diabete. Di solito si manifesta già dall’infanzia e dall’adolescenza. In questo caso la causa è nel pancreas che non produce insulina: quindi ogni giorno e per il resto della vita si deve eseguire una iniezione di insulina. Non si conosce ancora il motivo certo. Viene considerata una malattia autoimmune, provocata da una reazione del sistema immunitario contro l’organismo.

Diabete mellito di tipo 2

E’ la forma più diffusa di diabete e ne soffre il 90% della popolazione affetta dalla malattia. La causa è ignota: si sa che il pancreas è in grado di produrre insulina, che però non viene poi usata dalle altre cellule del corpo. E’ una patologia che di solito si manifesta dopo i 30-40 anni e sono diversi i fattori di rischio, come la famigliarità, lo scarso esercizio fisico, uno stato di sovrappeso. L’iperglicemia si sviluppa in maniera graduale e in molti casi la diagnosi avviene molto in là negli anni, scoprendo la malattia in modo casuale.

Il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2 aumenta con l’avanzare dell’età, se si è obesi e se non si fa attività fisica, per questo è bene seguire uno stile di vita sano e salutare.

Via | Istituto Superiore di Sanità

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog