Dolore dietro l’orecchio: cause e cura

Dolore dietro l’orecchio: cause e cura

Provate spesso dolore dietro l’orecchio? Ecco quali sono alcune cause da non sottovalutare.

Vi capita talvolta o spesso di soffrire di dolore dietro l’orecchio? Questo problema potrebbe essere provocato da diverse cause, e nella maggior parte dei casi con un’adeguata diagnosi ed il giusto trattamento il disturbo dovrebbe ridursi in tempi piuttosto brevi. Ma quali saranno le possibili cause del dolore dietro l’orecchio? E quali i trattamenti più indicati? Ecco alcune informazioni utili da conoscere.

Le cause del dolore dietro l’orecchio

Fra le possibili cause del dolore dietro l’orecchio si possono trovare svariate condizioni.

Fra le più comuni si segnalano disturbi come:

  • Nevralgia occipitale: questa particolare condizione si verifica quando i nervi occipitali sono danneggiati o infiammati. I sintomi della nevralvia occipitale consistono in un dolore cronico pulsante, che di solito si manifesta su un solo lato della testa. Il dolore può colpire in particolar modo la zona superiore del collo, dietro le orecchie e la parte posteriore della testa.
  • Mastoidite: si tratta di un’infezione dell’osso mastoide, che si trova direttamente dietro l’orecchio. La mastoidite provoca dolore dietro l’orecchio, febbre, stanchezza e perdita dell’udito dall’orecchio affetto. Generalmente ad essere colpiti sono soprattutto i bambini. Il dolore dietro l’orecchio in questo caso sarà accompagnato da mal di testa, febbre, stanchezza e dalla comparsa di problemi all’udito.
  • Disturbi temporomandibolari: un tempo noti come ATM (da articolazione temporomandibolare), tali disturbi possono essere causati da stress, dalla tendenza a digrignare i denti, ma anche da condizioni come l’artrite, a uno scorretto allineamento dell’articolazione e ad altre possibili cause. Questo problema colpisce generalmente le persone di età compresa fra 40 e 50 anni, ma può insorgere anche in più giovane età. Oltre al dolore dietro l’orecchio, chi soffre di questo problema potrà notare sintomi come cefalea, dolore ai muscoli masticatori, sensazione di scatto o blocco delle articolazioni.
  • Problemi dentali: anche alcuni problemi ai denti potrebbero causare una spiacevole sensazione di dolore che può coinvolgere la zona dietro l’orecchio. Ciò potrebbe avvenire, ad esempio, se il soggetto presenta una carie molto grave o un ascesso, o anche un altro tipo di problema ai denti. In tal caso, sarà opportuno chiedere un appuntamento al proprio dentista di fiducia, per identificare la causa che ha scatenato il problema e alleviare al più presto il dolore, evitando il rischio di eventuali complicazioni.

Dolore dietro l’orecchio: come alleviarlo?

Ma come fare ad alleviare il dolore dietro l’orecchio? Innanzitutto, sarà fondamentale parlare del vostro problema al medico, che potrà identificare l’esatta causa del disturbo e di conseguenza potrà consigliarvi il trattamento più adeguato. La cura per questo tipo di problema potrebbe comprendere la somministrazione di farmaci per ridurre il dolore. Il trattamento farmacologico dovrebbe essere abbinato a quello volto a curare le cause sottostanti del vostro problema.

A seconda della causa esatta del vostro disturbo, il medico potrà dunque prescrivere farmaci come rilassanti muscolari, farmaci antibiotici (in caso di sospetta mastoidite) o – se il medico lo riterrà necessario, – anche degli antidepressivi, che potrebbero essere associati a dei cicli di fisioterapia.

Quando consultare il medico

In particolar modo, se il dolore all’orecchio dovesse essere molto grave, se non dovesse scomparire spontaneamente nell’arco di pochi giorni, o se dovesse essere accompagnato da sintomi come febbre alta o mal di gola, o da un’eruzione cutanea, non esitate a consultare il medico per per escludere qualcosa di più grave.

Detto ciò, la buona notizia è che nella maggior parte dei casi le persone che soffrono di dolore dietro l’orecchio dovrebbero registrare un sollievo e un evidente miglioramento dei sintomi in tempi relativamente brevi, grazie a una corretta diagnosi e a un adeguato trattamento.

via | MedicalNewsToday

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog