Pronto soccorso, il 30% delle chiamate riguardano neurologia

Pronto soccorso, il 30% delle chiamate riguardano neurologia

Lo specialista di riferimento al Pronto Soccorso è il neurologo, perché il 30% delle chiamate riguardano la neurologia.

Qual è la specialità medica più richiesta nei Pronto Soccorso? Oltre il 30% delle chiamate in PS sembrano interessare la neurologia, e quindi il neurologo. Le patologie neurologiche esordiscono in maniera acuta e si presentano con caratteristiche di emergenza/urgenza, rappresentando circa il 10% delle cause di presentazione nei Dipartimenti di Emergenza Accettazione (DEA). Il dottor Giuseppe Micieli, Presidente ANEU e Direttore del Dipartimento di Neurologia d’Urgenza IRCCS Fondazione Istituto Neurologico Nazionale C. Mondino di Pavia, ha così commentato:

“Si tratta spesso di patologie severe, gravate da elevata mortalità e da notevoli costi, non solo relativi alla assistenza in acuto ma anche agli esiti, talora invalidanti. Molte hanno frequenza rilevante, come l’ictus cerebrale ischemico/emorragico, il trauma cranico, le crisi epilettiche: in questi casi l’approccio clinico nelle prime ore è determinante per la vita dei pazienti e per la prognosi. La presa in carico delle emergenze/urgenze neurologiche da parte dello specialista competente, sin dalla loro presentazione al DEA, comporta un innegabile beneficio per il paziente in termini di tempestività ed accuratezza diagnostica, ridotta mortalità e migliore prognosi e consente una riduzione dei costi in termini di filtro ai ricoveri inappropriati e di riduzione delle giornate di degenza”.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog