Depressione, solo 1 malato su 5 è curato bene

Depressione, solo 1 malato su 5 è curato bene

Sono ancora pochissime le persone depresse adeguatamente curate: uno su cinque.

La depressione continua a essere un male silenzioso, di cui si parla poco e soprattutto non adeguatamente curato. Lo dimostrano i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che segnalano 300milioni di depressi nel mondo. A soffrirne sono soprattutto le donne e la malattia colpisce soprattutto gli adulti tra i 55 e i 74 anni.

Il problema più preoccupante riguarda la diagnosi: non viene riconosciuta e trattata correttamente. Solo una persona con depressione maggiore su cinque riceve cure adeguate. Silvana Galderisi, ordinario di Psichiatria alla Seconda Università di Napoli e presidente della Società Europea di Psichiatria, intervistata dal Corriere della Sera, ha commentato:

Nel corso della vita, tutti vanno incontro a uno o più periodi di tristezza “normale”, a seguito di perdite, delusioni o insuccessi. Ma questa non è la vera depressione, una condizione patologica complessa, in cui la tristezza è solo uno dei sintomi, e che può anche essere scatenata da un evento sfavorevole, ma appare sproporzionata a quell’evento per intensità e durata e per l’impatto dei sintomi sul funzionamento sociale della persona

Via | CorSera

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog