Ipotricosi: cos’è e quali sono i sintomi

Ipotricosi: cos’è e quali sono i sintomi

Ecco cosa si intende con il termine Ipotricosi.

Il termine Ipotricosi viene utilizzato per indicare una quantità di capelli e/o di peli sul resto del corpo più bassa del normale. Si tratta di una condizione medica, e non solo di un problema estetico. Tale condizione può essere di origine congenita (ovvero presente sin dalla nascita e causata dalla genetica) oppure può presentarsi nel tempo, a causa di un’altra malattia (come la Sindrome di Hallermann–Streiff), o a causa dell’uso di alcuni prodotti, o anche a causa dell’invecchiamento.

Per scopi estetici, i pazienti con questa condizione potrebbero indossare un cappello o una parrucca. L’ipotricosi che interessa le ciglia può essere trattata con la terapia farmacologica, mentre nei casi in cui l’ipotricosi è provocata da determinati trattamenti medici (come quelli per acne, depressione, colesterolo alto, cancro, disturbi della tiroide), il problema dovrebbe ridursi una volta interrotto il trattamento.

Il disturbo interessa uomini e donne, e il suo opposto è l’ipertricosi, ovvero una condizione caratterizzata dalla crescita di peli in zone in cui normalmente dovrebbe esservi solo una leggera e sottile peluria, ad esempio sul viso delle donne.

via | HowsHealth, Signssymptoms.org, Nutfieldeye.com

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog