Streptococco in gola, come avviene la diagnosi

Streptococco in gola, come avviene la diagnosi

Come si diagnostica lo streptococco in gola? Ecco tutto quello che c'è da sapere su questo batterio.

Lo streptococco è un batterio piuttosto comune, che è facile combattere tramite terapia antibiotica, ma che spesso è difficile da diagnosticare: può trovarsi in diverse parti del corpo, come in bocca o sulla cute e solo raramente può causare danni molto gravi. Il più comune è lo streptococco beta-emolitico di gruppo A, che può rimanere latente a lungo.

Quando, però, notiamo, soprattutto nei bambini, i sintomi della tonsillite o della faringite, con mal di gola e febbre, potrebbe trattarsi proprio di streptococco. Come avviene la diagnosi?

    Per individuare il batterio è necessario il tampone faringeo.
    Il tampone può essere eseguito con il metodo classico, con esame colturale, che si fa in ospedale, e con il metodo rapido, che si può fare con un kit anche a casa.
    Talvolta chi ha lo streptococco è un portatore sano.
    Lo streptococco va combattuto con una terapia antibiotica di almeno 10 giorni, con dosi prescritte dal pediatra.

Via | Corriere

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog