Gli sportivi professionisti sono più a rischio infezioni degli amatori

Gli sportivi professionisti sono più a rischio infezioni degli amatori

Se l'esercizio è moderato, gli sportivi sono protetti, mentre in caso di professionismo sono più esposti a infezioni.

Chi si allena in maniera professionale, con allenamenti intensi, prolungati nel tempo, proprio come fanno i professionisti, è più a rischio di infezioni. Gli sportivi professionisti, rispetto agli amatori, sono più sensibili alle malattie infettive, come raffreddore e influenza e questo perché il sistema immunitario è indebolito.

E’ quello che è emerso durante una conferenza del CIO e dalle linee guida pubblicate dal British Journal of Sports Medicine. Chi fa un’attività fisica moderata, ma comunque regolare, protegge il tratto respiratorio superiore dalle malattie infettive, perché viene stimolato il sistema immunitario.

Se l’allenamento è prolungato nel tempo ed è intenso e se si aggiunge lo stress della gara, allora il sistema immunitario è più debole, a causa dell’aumento del livello di cortisolo e adrenalina.

[quote layout=”big”]Tutti questi fattori sono importanti negli atleti perché le malattie predispongono gli atleti ad un aumento delle complicazioni mediche durante gli esercizi e a una diminuzione delle performance.[/quote]

Via | Federfarma

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog