Mal di schiena: metodi naturali per curarlo

Mal di schiena: metodi naturali per curarlo Se non siete più giovanissimi, fate poco esercizio fisico e siete seduti alla scrivania o in macchina per ore nel corso della giornata sicuramente avrete qualche problema di mal di schiena (soprattutto nella zona lombare che è il tipo di dolore più diffuso).

Ma come ovviare a questo genere di problemi in maniera naturale?

Per trattare la zona dolente bisogna fornirle calore, e per questo l'ideale è utilizzare piante come l'arnica sotto forma di pomata o estratto, o anche il rosmarino (olio di rosmarino per fare degli impacchi) che contiene sostanze come la canfora che ha un effetto iperemizzante e rubefacente per potenziare la circolazione sanguigna locale e di conseguenza la nutrizione dei tessuti malati, accelerandone la guarigione.

Foto | Flickr
Via | Sportlife

Ci sono anche erbe con proprietà antinfiammatorie e analgesiche, come l'arpagofito (o artiglio del diavolo) che contiene arpagoside insieme a iridoidi e glucoiridoidi che servono per l'inibizione della prostaglandine e determinano una diminuzione dell'infiammazione principalmente nei casi cronici e subacuti. Normalmente le capsule di arpagofito possono essere accompagnate da infusi di olmaria, camomilla e millefoglie.

Altre piante utili sono la ashwagandha (il ginseng indiano) che ha un effetto più potente dell'acido acetilsalicilico (presente, ad esempio, nell'aspirina), la boswellia che ha un effetto simile all'antinfiammatorio fenilbutazone e la curcuma che grazie alla presenza di curcuminoidi, antinfiammatori, inibiscono la sintesi delle prostaglandine infiammatorie. Questi ultimi tipi di piante si trovano in vendita sotto forma di estratti.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: