Tumori, ago incandescente per operare le masse: a Chioggia il primo intervento

Tumori, ago incandescente per operare le masse: a Chioggia il primo intervento

Per contrastare il tumore esiste una nuova tecnica: si può sciogliere la massa con un ago incandescente.

Un ago incandescente contro il tumore. È questa la tecnologia che potrebbe rivoluzionare gli interventi oncologici ed è stata provata all’Ospedale di Chioggia. In che cosa consiste? Si tratta di una tecnica di “termoablazione mediante microonde” permette di intervenire sul cancro al fegato, ai reni, ai polmoni, alla tiroide e alle ossa, anche se è in fase di metastasi. La massa tumorale si scioglie e non si ricorre alla chemioterapia. Ovviamente, non si può applicare a tutti gli interventi: ci devono le condizioni cliniche adeguate.

L’intervento consiste in un’incisione di 2-3 millimetri i medici vanno a colpire solo la zona interessata dal tumore e regolano il calore dell’ago in base alla grandezza del cancro. Il paziente è sedato per tutto il periodo, che mediamente è di circa 10 minuti. Inoltre, questa tecnica permette di operare pazienti che non potrebbero altrimenti essere operati e hanno recuperi funzionali più rapidi.

Via | Il Giornale

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog