I multivitaminici disturbano il sonno

I multivitaminici disturbano il sonno Ancora un volta gli integratori multivitaminici sono sotto l'occhio del ciclone. Personalmente sono sempre dell'idea che per stare bene è meglio assumere le vitamine dagli alimenti e non artificialmente.

Ma non tutti sono del mio stesso parere dato che innumerevoli americani e italiani prendono i complessi multivitaminici quotidianamente. Ma degli studi dimostrano che possono influenzare il ritmo del sonno.

Nel corso degli anni, hanno scoperto che i multivitaminici accorciano le ore di sonno e portano a più frequenti risvegli nel cuore della notte. In uno studio nel 2007, i ricercatori hanno reclutato centinaia di soggetti per studiare le loro abitudini di sonno associate all'uso di vitamine e farmaci. E hanno riscontrato un tasso leggermente più elevato di sonno interrotto o mancanza di sonno nelle persone che assumono multivitaminici.

Foto | Flickr
Via | NewYorkTimes

Per ovviare a questo problema è, quindi, meglio assumere le vitamine singolarmente socondo gli effetti che hanno sull'organismo. In effetti alcuni studi hanno dimostrato che l'ingestione di vitamina B6 prima di coricarsi può portare a sognare, il che può risvegliare le persone nel corso della notte.

La B6, invece, aiuta il corpo a convertire il triptofano in serotonina, un ormone che sincronizza il ciclo sonno-veglia. Altri studi hanno dimostrato, poi, che la vitamina B12 può influenzare i livelli di melatonina, favorendo lo stato di veglia. La soluzione migliore sembrerebbe semplicemente prendere le vitamine al mattino, o comunque molto prima di andare a letto.

  • shares
  • Mail