Tumore del colon-retto: 52mila casi in Italia ogni anno, mortalità al 50%

Tumore del colon-retto: 52mila casi in Italia ogni anno, mortalità al 50%

In Italia ogni anno ci sono 52mila casi di tumore al colon-retto: ecco tutti i dati e l'aspettativa di vita.

Il tumore al colon e al retto colpisce ogni anno 52mila persone in Italia, secondo i dati del 2015. Nel 2012 sono stati registrati 19mila decessi, con il 54% dei pazienti di sesso maschile: negli uomini c’è una maggiore incidenza, pari a un rischio maggiore del 10%. Se nelle donne il primo tumore è quello alla mammella e negli uomini alla prostata, in entrambi i sessi il più ricorrente è quello al colon.

E’ importante sensibilizzare i cittadini alla prevenzione e allo screening, che viene eseguito con ricerca del sangue occulto nelle feci, colonscopia (esame con le migliori garanzie di attendibilità), colonscopia virtuale (non è invasiva, ma ha costi elevati).

Per quello che riguarda la ricerca di sangue occulto nelle feci, Pier Luigi Pallotto Gastroenterologo Responsabile dell’ U.O. di Endoscopia Digestiva spiega:

[quote layout=”big”]Serve preventivamente ad identificare la quota di pazienti per cui la colonscopia deve essere obbligatoria. Su cento pazienti che eseguono questa tecnica, cinque riportano casi positivi: un dato che però non deve allarmare, perché può essere giustificato dalla presenza di emorroidi o da perdite di sangue causate da altre patologie. Ad ogni modo si consiglia di approfondire subito con gli altri test di screening, senza far passare ulteriore tempo.[/quote]

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog