Ginnastica contro l'anoressia

exerciseA Madrid la terapia per l’anoressia è lo sport. L’esercizio fisico sembra si stia rivelando un efficace strumento per la cura dei disturbi alimentari delle ragazzine. Il programma di allenamento è stato studiato appositamente per questo scopo dai ricercatori dell’ospedale universitario Niño Jesús della città spagnola e la prima sperimentazione sta già dando i suoi frutti.

Lo scopo principale è quello di evitare l’atrofia muscolare e la perdita di tono di tessuti di chi soffre di disturbi alimentari e vede letteralmente sparire il proprio corpo. Con l’insegnamento di un nuovo valore del corpo, rimodellato con lo sport, si tenta di indirizzare le giovani pazienti verso un recupero fisico che passa attraverso l’attività fisica e non la sensazione di essere malate e dunque da cautelare e curare prima ancora che aiutare a riconquistare il proprio spazio fisico.

Naturalmente il programma va calibrato sulla base delle esigenze di un fisico spesso indebolito e molto fragile e altrettanto spesso nella sua fase di sviluppo. Si accompagna ad un trattamento psicologico e si misura con uno strumento che serve a quantificare quanto movimento fisico e quanta energia si consuma nell’arco di dieci giorni in modo da riadattare il programma gradualmente.

Le attività sono messe a punto secondo l’età di chi deve praticarle e organizzate in gruppi, spesso puntando sull’aspetto ludico che crea coinvolgimento e apertura e non solo benessere fisico. Le ragazze che hanno partecipato alla terapia si sono dette prima incredule e poi soddisfatte dei risultati raggiunti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail