Giornata internazionale del benessere sessuale: 3 motivi per cui parlarne

Giornata internazionale del benessere sessuale: 3 motivi per cui parlarne

Prendersi cura della propria sessualità è importante esattamente come la propria salute: ecco perché dovremmo farlo

Oggi, 04 settembre, si celebra la Giornata internazionale del benessere sessuale 2020: ricorrenza istituita dall’OMS, costituisce un’occasione utile per sensibilizzare su un argomento rispetto al quale esistono ancora non poche difficoltà di approccio pur assodata l’indiscussa importanza che riveste nella sfera psicofisica. Anche quest’anno l’Organizzazione Mondiale della Sanità pone l’accento su un aspetto poco discusso eppure così rilevante. Di seguito, 3 motivi per cui puntare i riflettori sull’appagamento sessuale individuati da Topdoctors.

Benessere sessuale, perché parlarne

  1. Perché nonostante il benessere legato alla sfera psicologica dell’individuo sia fondamentale, in Italia non se ne parla ancora abbastanza. La Federazione Italiana Sessuologia Scientifica, difatti, rileva come sia solo il 19% dei medici ad interessarsi della sessualità delle proprie pazienti in menopausa. Gli uomini che, invece, sono affetti da disfunzione erettile, fanno fatica a rivolgersi al medico preferendo cercare online le risposte alle proprie domande.
  2. Perché la consapevolezza riguardo l’educazione sessuale resta ancora bassa tra la popolazione giovane (e non). L’uso dei contraccettivi rimane modesto e, come testimonia la Fiss, poco più di metà della popolazione italiana li usa abitualmente. Il risultato si traduce, come è facile dedurre, nel rischio di esposizione alla trasmissione delle più diffuse e pericolose malattie sessuali o sessualmente trasmissibili.
  3. Perché, infine, alla base di una sfera sessuale soddisfacente deve necessariamente esserci un buono stato di salute. Praticare abitualmente attività fisica, seguire una dieta sana e variegata, evitare abuso di alcolici e droghe e non fumare devono rappresentare delle regole quotidiane. A tali fattori deve aggiungersi anche l’equilibrio psicologico ed interiore: stare bene con se stessi sta alla base di una vita sessuale, e non, affrontata serenamente.

Il sesso costituisce una componente fondamentale del benessere della coppia, sia questa formata da giovani che non. E’ importante anche nella seconda e terza età e, per tale motivo, il ginecologo ha il compito e il dovere di sedare ogni dubbio a riguardo e di migliorare la vita sessuale dei propri pazienti laddove sia necessario.

Photo | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog