Proprietà benefiche del topinambur



Il Topinambur (Helianthus tuberosus L.) è noto anche come “patata americana”, “patata del Canada”, “pera di terra”, “tartufo di canna”, “tartufala bastarda”. La sua origine non è ancora stata accertata, ma prevale la tesi che sia originario delle praterie occidentali del Nord America e Canada, dove cresce spontaneo, così come cresce spontaneo nelle nostre regioni del nord e del centro. Caduto in disuso come alimento sostitutivo della patata dopo decenni, il topinambur, di cui noi di Benessereblog avevamo già parlato, è tornato in auge.

Il topinambur, o meglio la sua radice, ha un gusto simile a quello del carciofo ma ancora più delicato; è ricco di vitamina A, vitamine del gruppo B, potassio, ferro e zuccheri complessi rappresentati al 15% dall’inulina costituita chimicamente da fruttosio e amido. Per quanto riguarda l'apporto calorico, per 100 gr di parte edile il valore energetico è di 85 Kcal.

Parlando proprio di inulina è utile sapere che questa possiede le seguenti virtù: riduce il colesterolo totale, i trigliceridi nel sangue e la formazione di gas a livello intestinale, ha un blando effetto lassativo, migliora la digestione, riequilibra la flora intestinale potenziandone l’attività e migliorandone il metabolismo, aumenta i bifidobatteri positivi (importanti per la corretta digestione e la salute del colon) e contemporaneamente riduce significativamente i batteri ritenuti nocivi.

L’inulina non ha potere dolcificante ma, oltre che come fonte di fruttosio, può essere utilizzata come fibra alimentare, tanto che le ultime ricerche hanno permesso di produrre un sostituto dei grassi (quindi a minor contenuto calorico) impiegabile nelle preparazioni di dessert surgelati e cioccolato. Infatti fino a concentrazioni del 10-12%, l’inulina riesce a dare soluzioni stabili in prodotti alimentari come gelati o yogurt, senza alterare forma e sapore.

Per le sue proprietà altamente nutrienti, quindi, può essere considerato un vero e proprio integratore per il benessere fisico, particolarmente indicato per i malati di diabete. Ha inoltre effetti benefici sul colesterolo e sull’aumento del latte nelle donne in allattamento.

Di questa pianta dai fiori gialli simili a margherite che vivacizzano la campagna si utilizza solo la radice, un tubero dal quale si ottiene una farina che può sostituire al 100% la farina di grano nella preparazione dei prodotti da forno. Per un consiglio sui tanti impieghi a tavola rimandiamo agli amici di Gustoblog.

I fiori di topinambur, invece, possono essere usati come insetticida naturale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: