La distrofia endoteliale di Fuchs: cause, sintomi e cura

La distrofia endoteliale di Fuchs: cause, sintomi e cura

Che cos'è la distrofia endoteliale di Fuchs? Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere su questa malattia rara.

La distrofia endoteliale di Fuchs è una malattia che colpisce le cellule endoteliali che rivestono la parte posteriore della cornea: le cellule, lentamente e progressivamente, muoiono, mettendo a rischio la funzione di pompaggio. La cornea diventa ispessita e la vista si fa più nebbiosa. Alla fine la malattia rara provoca cali della visione e anche cecità.

La distrofia endoteliale di Fuchs è una malattia che solitamente colpisce le persone anziane, non si può prevenire e talvolta colpisce anche giovani donne: si tratta di una malattia ereditaria, che si manifesta per la mutazione di un tipo di gene del collagene. Traumi oculari o interventi chirurgici possono aggravare o accelerare la malattia.

La malattia progredisce lentamente e colpisce entrambi gli occhi: si possono notare gonfiore corneale, diminuzione della vista, vista offuscata. I sintomi diventano più gravi man mano che la malattia progredisce, arrivando anche a causare una perdita totale della vista (come ben spiegata da questo bellissimo video che spiega le conseguenze della malattia).

Come si cura la distrofia endoteliale di Fuchs? L’unico rimedio attualmente conosciuto ed efficace è il trapianto di cornea. Nelle fasi iniziali si possono somministrare gocce oculari, per attenuare il gonfiore corneale e la vista annebbiata. Esistono anche speciali lenti a contatto che diminuiscono irritazione e dolore.

Via | Women’s Eye Health

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog