Cervello, memoria al sicuro grazie all’arte e alla socializzazione?

Cervello, memoria al sicuro grazie all’arte e alla socializzazione?

Socializzare, usare il computer e svolgere altre attività può davvero tenere al sicuro il cervello. Ecco cosa emerge da un nuovo studio della Mayo Clinic di Rochester, pubblicato sulla rivista Neurology.

” thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=mci0pkC8OpY”]

Il cervello è più al sicuro grazie ad arte e alla socializzazione. Questo è quanto emerge da un nuovo studio, secondo cui attività come socializzare o partecipare a esperienze artistiche, informatiche e così via, può ridurre il rischio di Decadimento Cognitivo Lieve (MCI). Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno arruolato 256 partecipanti con un’età media di 87 anni, tutti senza alcun problema di memoria all’inizio dello studio, e tutti seguiti per un periodo di 4 anni.

Ai partecipanti è stato chiesto se avessero preso parte ad attività artistiche (pittura, disegno, ..), artigianato (lavorazione del legno, della ceramica, ..), attività sociali (andare al cinema, teatro o partecipare a un club del libro) e attività informatiche.

Dopo il follow up, sarebbe emerso che coloro che avevano partecipato ad attività artistiche in mezza età e da anziani correvano un rischio minore del 73% di sviluppare MCI; chi svolgeva attività di socializzazione vedeva ridursi il rischio del 55%, e infine chi usava il computer correva un rischio di MCI del 53% più basso.


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Medicalnewstoday.com

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog