Alcol, così bere prima di dormire rovina il sonno

Alcol, così bere prima di dormire rovina il sonno

Bere alcolici prima di andare a dormire favorisce il sonno? La risposta è “no”, ed uno studio ci spiega il perché.

Quante volte vi è capitato di bere alcolici prima di andare a dormire, nella speranza così di riuscire ad addormentarvi prima e dormire meglio? Uno studio dimostra adesso che questo “trucchetto” non è affatto salutare per il nostro riposo. Per le persone che bevono prima di andare a dormire, l’alcool agisce infatti inizialmente come un sedativo, ma poi provoca un sonno più disturbato. Insomma, ci si addormenta prima, ma si dorme peggio, per cui … il gioco non vale la candela, non vi pare?

Lo studio che analizza gli effetti dell’alcool sulla qualità del nostro sonno è stato pubblicato sulla rivista Alcoholism: Clinical & Experimental Research, e si basa sull’uso di elettroencefalogrammi per misurare l’attività cerebrale delle persone tra i 18 ei 21 anni che avevano assunto l’alcool prima di andare a dormire.

Durante l’esame di polisonnografia con EEG sarebbe emerso che coloro che hanno bevuto alcolici prima di dormire, avrebbero visto un aumento delle onde delta durante la fase NREM, relative alle fasi più profonde del sonno, e dell’attività delle onde alfa frontali. Ciò denota che il soggetto sta vivendo un sonno disturbato.

La gente probabilmente tende a concentrarsi sulle proprietà sedative comunemente riportate dell’alcool, che si riflettono in tempi più brevi per addormentarsi, soprattutto negli adulti, piuttosto che sull’interruzione del sonno che si verifica più tardi, nella notte

spiegano gli autori della ricerca, guidata da Christian Nicholas dell’Università di Melbourne

Aumenti simili dell’attività delle onde alfa-delta sono stati osservati in passato in soggetti con condizioni di dolore cronico, quindi, se il sonno è disturbato regolarmente dal consumo di alcol prima di andare a dormire, specialmente per lunghi periodi di tempo, questo potrebbe avere dei significativi effetti dannosi sul benessere diurno e sulla funzione neuro cognitiva del soggetto.

Il messaggio da portare a casa è che l’alcol non rappresenta in realtà un aiuto particolarmente valido per il sonno, anche se può sembrare che aiuti a prendere sonno più veloce. In effetti, la qualità del sonno che si ottiene è significativamente alterata e interrotta.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ScienceDaily

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog