• Benessereblog
  • Medicina
  • Perdite marroni all’inizio della gravidanza: le possibili cause e quando preoccuparsi

Perdite marroni all’inizio della gravidanza: le possibili cause e quando preoccuparsi

Perdite marroni all’inizio della gravidanza: le possibili cause e quando preoccuparsi

Le perdite marroni a inizio gravidanza devono destare preoccupazione nella donna che ha da poco scoperto di essere in dolce attesa? Ecco quello che c'è da sapere in merito a questo tipo di perdite.

Le perdite marroni a inizio gravidanza devono preoccupare la donna in dolce attesa? I nove mesi di gestazione sono caratterizzati da perdite vaginali di vario genere, che possiamo notare spesso anche durante il ciclo femminile: nella maggior parte dei casi si tratta di perdite fisiologiche, assolutamente normali, mentre talvolta sono il segnale di qualcosa che non va.

Le perdite bianche in gravidanza, ad esempio, non sono altro che l’espressione di una maggiore produzione di muco cervicale che protegge vagina e utero da attacchi esterni, oltre che essere espressione dei cambiamenti ormonali che il corpo femminile affronta in questo periodo delicato. Anche delle perdite di sangue, simili a quelle che si manifestano poco prima dell’arrivo del ciclo, sono normali nei primi giorni di gravidanza: sono perdite da impianto, dall’insediamento dell’embrione nell’utero.

Ma se le perdite sono rosso scuro o marroni e si manifestano a inizio gravidanza cosa significa? Potrebbero essere residui di sangue vecchio che vengono eliminati dal corpo, mentre in alcune donne le perdite da impianto sono un po’ più scure.

Dobbiamo cominciare a preoccuparci, invece, quando le perdite persistono per troppo tempo, se sono troppo abbondanti e se diventano rosso vivo, perché in questi casi si potrebbe parlare anche di rischio di aborto.

In caso di perdite marroni a inizio gravidanza chiedete comunque consiglio al vostro ginecologo per stare tranquille.

Foto | da Flickr di jasonpier

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog