Medicina e scienza, le scoperte più importanti del 2014

Medicina e scienza, le scoperte più importanti del 2014

Il 2014 sta ormai per giungere al termine, e quest’anno abbiamo deciso di salutarlo ricordando le ricerche e le scoperte più interessanti che lo hanno caratterizzato.

Mancano pochissimi giorni alla fine del 2014, un anno caratterizzato da tante scoperte, tante ricerche e tanti momenti importanti nel campo della scienza e della medicina. Un anno caratterizzato da problematiche che hanno scosso il mondo, a cominciare dall’allarme Ebola, continuando con quello legato alla diffusione della Legionella, ma anche un anno caratterizzato da notevoli passi in avanti nel mondo della scienza, nella cura di malattie purtroppo sempre più dilaganti, come quella – considerata a tutti gli effetti come un handicap – dell’obesità, ma anche del diabete e quant’altro.

Ma alla luce di ciò, quali saranno stati dunque gli studi che hanno segnato il 2014? Quali ricerche hanno offerto dei cambiamenti nella medicina e nella nostra vita? Ecco quali sono le scoperte più importanti!

I progressi nella ricerca su Alzheimer e Diabete

Grande attenzione è stata riservata, durante questo 2014, a malattie purtroppo fin troppo diffuse come appunto l’Alzheimer e il Diabete di Tipo 2. Quest’anno moltissimi studi sono stati condotti per determinare la causa, le conseguenze ed i trattamenti per curare in maniera risolutiva queste due malattie. Di grande importanza è ad esempio lo studio che potrebbe permettere di diagnosticare il diabete in maniera più precoce, o anche quello che rivela che anche le persone malate di Alzheimer potrebbero, un giorno, riuscire a recuperare i propri ricordi.

Ricerca sull’inquinamento

Ricerca sull'inquinamento

Grande importanza ha rivestito nel 2014 anche la ricerca sull’inquinamento, che sarebbe correlato all’insorgenza di malattie come l’autismo, ma non solo! La scienza ha infatti anche dimostrato che riducendo lo smog i bambini sarebbero più intelligenti! Questi motivi si aggiungono alla miriade di altre validissime ragioni per “passare una mano sulla coscienza”, e – anche e soprattutto nel nostro piccolo – imparare ad inquinare il meno possibile, ed a voler bene al mondo in cui viviamo.

Le nuove scoperte sull’alimentazione

Ricerca su alimentazione

Come avrete potuto notare, enorme attenzione è stata riservata anche ad un problema molto importante, quello dell’alimentazione. L’alimentazione diventa un “problema” quando si mangia senza sapere cosa si sta mangiando, quando ci si affida alle industrie che fin troppo spesso non salvaguardano la nostra salute, ma solo ed esclusivamente i propri interessi, quando non si leggono neanche le etichette dei prodotti che mangiamo. Conoscere i rischi di un’alimentazione poco sana è fondamentale, e la scienza lo ha più volte dimostrato, anche in questo 2014.

Il cibo spazzatura fa male (del resto ci sarà qualche ragione se lo definiamo così, non trovate?), rallenta il cervello dei bambini, ed aumenta il girovita, e con esso anche il rischio di insorgenza di molte, troppe malattie anche gravi. Basterebbe semplicemente essere coscienti di cosa portiamo in tavola, scegliere alimenti che abbiano il minor numero di ingredienti possibili, e che contengano naturalmente ingredienti genuini e sani. Basterebbe mangiare la quantità di frutta e di verdura consigliata dagli esperti (sette porzioni al giorno sarebbero l’ideale, secondo una ricerca condotta proprio quest’anno)! Così facendo, potremmo assicurarci una salute migliore, una forma fisica migliore, un migliore aspetto fisico ed anche un cervello migliore!

Le ricerche sui benefici dello sport

Ricerca sui benefici dello sport

Ricerca su Alzheimer
Ricerca sui benefici dello sport
Ricerca su alimentazione
Ricerca sull'inquinamento

Infine, terminiamo con le ultime scoperte in merito all’azione benefica dello sport. C’è chi pensa che fare attività fisica serva solo a dimagrire, ma non è così. Io, ad esempio, ho cominciato a fare sport per migliorare il mio umore, e devo dire che … funziona davvero! Nuove ricerche hanno peraltro dimostrato che fare attività fisica non solo riduce il rischio di cancro, ma aiuta anche a combatterlo, specialmente durante la chemioterapia!

Insomma, anche questo 2014 sta per lasciarci, ed anche quest’anno sono state fatte molte importanti scoperte che potrebbero aprirci gli occhi, ed aiutarci a vivere meglio, ed a far vivere meglio chi ci circonda! Chissà quante altre cose dovremo scoprire ancora…!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | da Flickr di Isengardt

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog