La panniculopatia edemato fibrosa: cause e definizione medica della cellulite

La panniculopatia edemato fibrosa: cause e definizione medica della cellulite

Il nome scientifico della cellulite è panniculopatia edemato fibrosa, una vera e prorpia patologia infiammatoria. Vediamo le cause del fastidioso inestetismo

La pannicolopatia edemato fibrosa o fibrosclerotica (PEFS), è disturbo provocato da un difetto nella microcircolazione, meglio conosciuto con il termine di cellulite. Considerata dalla maggior parte delle donne (si stima che l’80% della popolazione femminile abbia o abbia combattuto contro questo problema) come un semplice inestetismo, in realtà la cellulite, dal punto di vista medico, è una malattia di origine infiammatoria.

La cellulite, infatti, non è un normale accumulo di tessuto adiposo, e infatti non affligge solo le donne in sovrappeso, ma può facilmente interessare anche strutture fisiche normopeso o addirittura magre.

Ciò accade nell’area sottocutanea è che le cellule adipose non riescono più a metabolizzare correttamente i lipidi, ovvero i grassi, e pertanto diventano ipertrofiche, gonfie e invadono gli spazi intracellulari. Alla vista, quindi, i pannicoli della cellulite appaiono come pieni di “buchetti”, ma il problema è lungi dall’essere solo estetico.

Infatti all’origine di questo difetto nel processo di smaltimento dei grassi (lipolisi), c’è un problema del microcircolo (venoso e,linfatico), che produce in prima istanza edema e infiammazione, successivamente anche ispessimento e fibrosi del tessuto connettivo e formazione di piccoli noduli duri.

La cosiddetta cellulite “vecchia”, la più difficile da combattere, infatti, è anche dolorosa, e difficilmente si riesce a ripristinare un corretto metabolismo ei grassi sì da fra regredire i sintomi e le manifestazioni fisiche.

Lo scompenso del microcircolo, che produce un accumulo di sostanze lipidiche, ma anche di scorie di scarto dei processi cellulari, colpisce prevalentemente le donne per ragioni ormonali, perché gli estrogeni favoriscono la ritenzione dei liquidi, e anatomiche, dato che nel corpo femminile ci sono maggiori depositi di grassi, soprattutto nella zona tra il bacino e le cosce.

Altri fattori che incidono sull’insorgenza della PFES sono l’appartenere alla razza caucasica e la predisposizione genetica, stili di vita non salutari che incudono fumo, alimentazione squilibrata povera di fibre e di antiossidanti e ricca di grassi saturi e zuccheri (questi ultimi favoriscono i processi di infiammazione), alcool, sedentarietà.

Anche i contraccettivi ormonali assunti per molti anni nei soggetti predisposti possono portare all’accumulo di cellulite. Per curare in modo efficace la pannicolopatia edemato fibrosa quindi, la cosa migliore è quella di recarsi da un medico specializzato e sottoporsi a diversi esami come la termografia, l’impedenziometria e l’ecografia ad ultrasuoni che permettono di capire le cause e il grado di gravità della cellulite.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog