Scuola, i voti sono tutta una questione di geni?

Scuola, i voti sono tutta una questione di geni?

I fattori ereditari incidono più dell’ambiente in cui si vive sul rendimento scolastico? Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

I voti in pagella? Potrebbero essere una questione di geni, almeno stando a quanto emerso da un nuovo studio condotto dai membri del King’s College London, secondo cui l’“ereditarietà” dei voti d’esame rifletterebbe è dovuta a diversi fattori genetici. Per giungere a tale conclusione gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS), hanno esaminato un campione di 13.306 gemelli identici (omozigoti) e non identici (eterozigoti) dell’età di sedici anni.

I gemelli sono stati valutati in base a una serie di parametri, ed i ricercatori hanno poi esaminato i risultati da loro ottenuti al GCSE (General Certificate of Secondary Education), un esame che si sostiene a 16 anni in Gran Bretagna.

Gli ambiti presi in considerazione sono stati l’intelligenza, la fiducia nelle proprie capacità accademiche, la personalità, l’ambiente domestico e quello scolastico, la salute, i problemi di comportamento e così via.

Partendo dal presupposto che i gemelli identici condividono il 100% dei loro geni, mentre i gemelli non identici condividono il 50% dei geni, gli autori della ricerca hanno confrontato i risultati ottenuti dalle coppie di gemelli identici con quelli ottenuti dalle coppie di gemelli non identici.

In base alle analisi, i ricercatori sono quindi stati in grado di stimare il contributo relativo ai fattori genetici e ambientali sul rendimento scolastico dei vari soggetti esaminati.

“Studi precedenti avevano già stabilito che il livello di istruzione è ereditario. In questo studio, abbiamo voluto scoprire perché. Il nostro studio dimostra che l’ereditarietà del successo scolastico riguarda molto più della semplice intelligenza, ma è la combinazione di molti tratti, che sono tutti ereditari in diversa misura”.

Dal canto loro, gli esperti sottolineano tuttavia che il fatto che i voti in pagella siano, per così dire, collegati a fattori genetici, non significa che sia tutto “scolpito nella pietra. Significa semplicemente che i bambini si differenziano in merito a quanto trovino facile e divertente l’apprendimento, e che gran parte di queste differenze sono influenzate dalla genetica”.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | King’s College London

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog