Il viagra può causare cecità?

Il viagra può causare cecità?

Il viagra potrebbe causare cecità negli uomini affetti da un determinato problema agli occhi, e anche in quelli con una visione apparentemente normale. Ecco cosa sarebbe emerso da una nuova ricerca.

Il viagra, uno dei più famosi farmaci per curare la disfunzione erettile, potrebbe provocare danni alla vista? Sarebbe questa la conclusione tratta da un nuovo studio, secondo il quale l’assunzione di tale farmaco potrebbe comportare un effetto collaterale che interessa le persone che soffrono di un problema agli occhi, ovvero la retinite pigmentosa (RP), ma non solo. Secondo quanto riportato, tale farmaco potrebbe infatti comportare degli effetti avversi anche nelle persone che non presentano alcun sintomo della malattia, ma che possiedono i geni che portano alla degenerazione delle cellule della retina.

A renderlo noto sarebbero stati i membri della University of New South Wales, in Australia, i quali avrebbero condotto un esperimento sui topi, per analizzare gli eventuali rischi collegati all’utilizzo di questo farmaco.

I ricercatori australiani, il cui studio è stato pubblicato sulla rivista Experimental Eye Research, avrebbero testato il sildenafil su un campione di topi sani e su un campione di topi che possedevano una sola copia del gene mutato della retinite pigmentosa, ed hanno constatato che nei topi sani, i problemi agli occhi successivi all’assunzione del farmaco sarebbero durati solamente due giorni, mentre nei topi portatori del gene, i disturbi alla vista si sarebbero protratti per due settimane.

Inoltre, i ricercatori avrebbero anche scoperto che, in seguito all’assunzione di tale farmaco, si manifestavano nei topi portatori anche i primi segnali che le cellule negli occhi stavano morendo. Ciò fa supporre che il sildenafil potrebbe effettivamente causare la perdita della vista nelle persone che portano il gene della malattia, ma che hanno comunque una vista normale.

Ma per quale ragione si sarà verificata una reazione del genere? Una teoria sarebbe quella secondo cui i farmaci per la cura della disfunzione erettile potrebbero ostacolare un enzima molto importante per la trasmissione di segnali luminosi dalla retina al cervello, e ciò potrebbe naturalmente causare problemi alla vista.

La retinite pigmentosa è una malattia rara ereditaria che provoca la degenerazione e la morte delle cellule della retina. Questo può comportare sintomi come la difficoltà nel vedere in penombra, perdita della visione periferica, e, talvolta, la cecità. Circa un paziente su 50 rischia di portare il gene per la malattia. Le persone che hanno una vista normale, ma che portano una copia del gene per la retinite pigmentosa, potrebbero essere dunque più suscettibili ai cambiamenti ed agli effetti collaterali provocati dal viagra.

In precedenza, già altri studi avevano collegato l’assunzione del Viagra e di altri farmaci anti-impotenza con l’insorgenza di problemi come sordità, o anche con un aumentato rischio di sviluppare il cancro della pelle. Alla luce di ciò, sarebbe naturalmente importante che, prima di assumere questo ed altri farmaci, consultiate sempre il vostro medico, che saprà indicarvi – se necessario – delle valide alternative.

via | The Guardian

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

Farmaci all’avanguardia per l’Osteoporosi