Orticaria, quali sono i disturbi associati?

Orticaria, quali sono i disturbi associati?

Quali sono le patologie che possono nascondersi dietro l’orticaria? Ecco come riconoscere il problema e le eventuali cause.

L’orticaria è un disturbo estremamente diffuso e fastidioso. Seppur un episodio possa capitare a tutti nella vita, è una malattia che non va assolutamente banalizzata. Si manifesta con pomfi, diffuse macchie che possono essere piane o in rilievo, un prurito fortissimo, spesso anche dolore e gonfiore. Questi sono i sintomi più diffusi, è però interessante capire quali siano le cause, ovvero i disturbi che possono provocare questo tipo di sfogo.

Il meccanismo alla base dell’orticaria, ancora oggi, non è chiarissimo. Si sa però che ad attivare una reazione possono essere di cibi, dei farmaci, ma anche batteri, virus o malattie di carattere psicologico, come un forte stress o ansia o un attacco di depressione. L’orticaria può essere acuta, ovvero manifestarsi all’improvviso e spegnersi altrettanto repentinamente, o cronica, cioè protrarsi per lungo tempo.

In linea di base, all’origine del problema c’è un’allergia e la reazione si ha dopo aver ingoiato qualcosa che il nostro corpo non sopporta o dopo averlo toccato, in questo caso si parla di orticaria da contatto perché lo sfogo potrebbe essere localizzato in un punto preciso. Da non sottovalutare anche lo stress psicofisico che può dare origine a orticarie fortissime e per certi versi più difficili da curare e da diagnosticare.

Come si previene? Nel caso di allergia, bisogna individuare il cibo, il farmaco o il materiale che può essere la causa ed evitarlo. Se però l’orticaria è di altra natura, non esiste un trattamento preventivo.

Via | Humanitas

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog