La gonartrosi: sintomi e terapia

La gonartrosi: sintomi e terapia

La gonartrosi è l'artrosi del ginocchio. Vediamo come si manifesta e quali sono le terapie più appropriate

La gonartrosi – o artrosi del ginocchio– è una comune patologia degenerativa che colpisce la cartilagine dell’articolazione del ginocchio. Il tessuto si deteriora e si consuma, portando allo sfregamento diretto delle ossa dell’articolazione, cosa che provoca dolore, difficoltà nel movimento e infiammazione.

Tra le cause di questo disturbo cronico e, alla lunga, invalidante, ci sono i danni da usura, e quindi l’età, ma anche microctraumi che nel tempo abbiano favorito e accelerato il processo di “consumazione” del tessuto cartilagineo che avvolge il ginocchio.

In età senile la gonartrosi è senza dubbio la malattia più comune che colpisce l’articolazione del ginocchio. Fattori predisponenti sono, inoltre, l’obesità, pregresse fratture del ginocchio anche avvenute in età infantile o giovanile, difetti di allineamento delle ossa articolari (ad esempio ginocchio valgo, o varo), precedente intervento di asportazione totale di menischi (che attualmente non vien più praticata se non in casi estremi). Tra i sintomi della gonartrosi troviamo:

  • Dolore diffuso al ginocchio
  • Tendenza a zoppicare
  • Malallineamento del ginocchio, che tende diventare varo o valgo anche se prima non lo era

Trattandosi di una patologia degenerativa irreversibile, nel senso che, come tutte le forme di artrosi, il tessuto consumato non si può “riformare”, anche la gonartrosi prevede un trattamento sintomatico e al contempo l’assunzione di abitudini di vita che possono rallentare il processo di usura della cartilagine articolare.

Quando il dolore sia molto acuto e sia presente un processo flogistico interno causato dallo sfregamento delle ossa articolari, allora si assumeranno, per un breve periodo di tempo, farmaci antinfiammatori e analgesici da banco, oppure cortisonici (da assumersi per bocca o tramite iniezione) e medicinali condroprotettori.

Altra possibile terapia prevede infiltrazioni localizzate di acido ialuronico, che migliora la lubrificazione e riduce il danno dei tessuti articolari. Accanto a queste terapie farmacologiche collaudate si possono associare cure naturali come trattamenti in acque e fanghi termali, massaggi chiropratici o osteopatici, fisioterapia (anche in acqua).

La ginnastica è in generale consigliatissima per rallentare il processo degenerativo innescato dalla gonartrosi, ed è altresì utile perdere i chili di troppo se si è sovrappeso (per non affaticare l’articolazione). Solo nei casi più seri di gonartrosi è necessario il ricorso ad una protesi.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog