Depressione, la mancanza di serotonina non è la causa?

Depressione, la mancanza di serotonina non è la causa?

Depressione e carenza di serotonina: esiste davvero un legame? Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Da ormai molto tempo si ritiene che le persone che soffrono di depressione debbano ricercare la causa del loro disturbo in una carenza di serotonina, ma le cose stanno proprio così? Secondo quanto emerso da uno studio pubblicato sulle pagine della rivista ACS Chemical Neuroscience, e condotto da Donald Kuhn e i colleghi del John D. Dingell VA Medical Center e della Wayne State University School of Medicine, sembra che la risposta potrebbe essere “no”.

Per fare maggiore luce sulla questione, gli autori della ricerca hanno analizzato dei topi nei quali era stata indotta un’incapacità di produrre serotonina – un messaggero chimico normalmente presente nel cervello – e ne hanno analizzato il comportamento.

Nello specifico, gli scienziati hanno analizzato l’eventuale presenza di sintomi della depressione, e sarebbero giunti alla conclusione che il loro comportamento non sarebbe stato molto differente rispetto a quello assunto dai topi “normali” (neanche sotto stress), fatta eccezione per una maggiore aggressività dimostrata dalle cavie “modificate”.

Come fanno notare gli esperti, quello della depressione rappresenta senz’altro un importante problema di salute pubblica. Alla fine del 1980 è stato introdotto l’ormai famosissimo antidepressivo “Prozac”, un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina che – sulla base della convinzione che a provocare la depressione fosse proprio la carenza di serotonina – agisce sostanzialmente aumentando la quantità di questa sostanza nel cervello.

Adesso però i ricercatori sanno che nel 60 – 70% dei pazienti continuano a manifestersi i sintomi della depressione, anche durante l’assunzione dei farmaci antidepressivi. Per questa ragione, la squadra di Kuhn ha cercato di analizzare quale possa essere il ruolo effettivo della serotonina in questa particolare condizione.

I risultati raggiunti da questo studio dimostrerebbero che la serotonina non rappresenta dunque il nodo cruciale nell’identificazione delle cause della depressione, e che altre cause devono essere tenute in considerazione per stabilire poi un trattamento migliore e più efficace.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Acs.org

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog