Dolore al seno in menopausa: quando preoccuparsi?

Dolore al seno in menopausa: quando preoccuparsi?

Quali sono le cause del dolore al seno in menopausa, e quando è il caso di preoccuparsi?

Il dolore al seno in menopausa non è un sintomo poi tanto raro. Molte donne, giunte in questa fase della vita, possono infatti soffrire di indolenzimento a questa specifica parte del corpo, ma quali saranno le cause più comuni? E quando è il caso di consultare il medico? In primo luogo, sottolineiamo che quello del dolore al seno (tecnicamente noto con il nome di mastodinia, mammalgia o mastalgia) durante la menopausa non è – in linea di massima – un problema che deve allarmare eccessivamente la paziente, poiché in gran parte dei casi la causa è da ricondurre al ben noto squilibrio ormonale che caratterizza questa fase della vita.

Detto questo, è bene sottolineare anche che nella maggior parte dei casi il dolore al seno non è collegato a un rischio più elevato di sviluppare il cancro al seno.

Per poter stabilire la causa esatta del nostro problema, sarà importante tenere sotto controllo i sintomi, notando quindi se si tratta di un dolore diffuso in tutto il seno o solo su una parte specifica, se si tratta di un dolore costante oppure di poche fitte improvvise, se si tratta di un dolore lieve oppure se si tratta di un dolore molto acuto e lancinante.

La paziente dovrà notare inoltre se oltre al sintomo doloroso si avverte anche un gonfiore nella parte, se la zona interessata appare arrossata e se si avverte dolore specialmente durante la palpazione.

Detto questo, se il dolore che avvertite non si presenta in maniera sporadica e di rado, ma se invece persiste per diversi giorni, e se questo dolore è talmente forte da interferire con le vostre attività quotidiane, sarà senza dubbio importante consultare il proprio medico, che potrebbe risolvere il problema ad esempio riducendo la terapia ormonale.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog