Disidrosi a mani e piedi: cure e rimedi naturali

Disidrosi a mani e piedi: cure e rimedi naturali

La disidrosi è una malattia della pelle che causa la formazione di eczemi su mani e piedi. Vediamo le cause e come curarla

La disidrosi è una malattia dermatologica di origine sconosciuta, che colpisce soprattutto le mani e, meno di frequente, i piedi. Molto simile, nei sintomi, alla dermatite atopica, anche la didisrosi è una patologia infiammatoria che si manifesta con la formazione di eczemi molto fastidiosi, che sembrano acuirsi in primavera.

Si sospetta, per questa ragione, che come altre malattie cutanee, anche la disidrosi sia in parte una reazione allergica dell’organismo ad un qualche allergene.

In ogni caso, i sintomi comportano la comparsa di chiazze pruriginose, che evolvono rapidamente nella formazione di vescicole colme di siero, spesso tante e raggruppate, che si formano soprattutto tra e pieghe delle dita. Le bollicine, una volta scoppiate o riassorbite, lasciano la pelle squamosa e spellata. Anche se non si tratta certo di una malattia grave, la disidrosi crea notevole disagio e imbarazzo, e sembra prediligere le persone giovani e di sesso femminile.

Tra i fattori predisponenti c’è l’ereditarietà e, come per tutte le malattie cutanee, anche lo stress. La disidrosi si acuisce nella belle stagione, e poi regredisce in autunno e in inverno, fino a scomparire. Durante le fasi acute della malattia i trattamenti farmacologici consigliati sono: applicazione di creme a base di cortisonici o antistaminici, fototerapia, iniezioni botuliniche.
Nessuno di questi rimedi, è però, risolutivo. Onde evitare i medicinali e i loro effetti collaterali, molte persone preferiscono cercare di risolvere o attenuate la disidrosi, e quindi gli eczemi, attraverso i rimedi naturali. Tra quelli più efficaci, ecco quelli consigliati:

  • Gel all’aloe vera. Ha un’efficacia notevole nello lo spegnere l’infiammazione, riassorbire le bollicine e favorire la cicatrizzazione della cute
  • Pediluvi e maniluvi in acqua tiepida e amido di riso (uno o due cucchiai)
  • Impacchi lenitivi a base di camomilla (usando garze sterili imbevuto e di infuso concentrato)
  • Maniluvi e pediluvio con acqua e bicarbonato di sodio (un cucchiaio)

Oltre a questi semplici rimedi, ci sono delle buone norme igieniche e di cura della pelle che possono contribuire ad attenuare il fastidio. Ad esempio, mai adoperare acqua troppo calda o fredda per lavarsi, tenere la cute idratata con prodotti non untuosi, asciugare sempre la pelle umida di mani e piedi e usare, per i piedi, calzini di cotone sempre puliti e freschi.

Infine, un buon consiglio è quello di ridurre i livelli di ansia e di stress, perché la disidrosi ha una forte componente psicosomatica. Praticare la meditazione ad esempio, sembra sortire ottimi effetti sulla salute della pelle.
Foto| via Pinterest

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog