Melissa, la tintura madre e gli usi nella medicina naturale

Melissa, la tintura madre e gli usi nella medicina naturale

Scopriamo le tante proprietà officinali della melissa, e per curare quali disturbi possiamo utilizzare la tintura madre

La Melissa officinalis è una bella e profumata pianta erbacea dall’aroma simile a quello del limone, dotata di molteplici proprietà curative note fin dall’antichità. Nelle sue foglie sono contenuti oli essenziali e principi attivi dalla virtù calmanti e antispatiche, e pertanto vengono utilizzate per la preparazione di infusi digestivi e anti gonfiore.
Tra le sostanze contenute nella Melissa officinalis troviamo, oltre all’olio essenziale ricco di citronellale e limonene (da cui deriva il profumo agrumato), anche antiossidanti come i flavonoidi e i polifenoli (in particolare l’acido rosmarinico).

Questi principi attivi svolgono un’azione sedativa, antispastica e carminativa, miorilassante e rilassante del sistema nervoso. Per questa ragione i rimedi fitoterapici, tra cui la tintura madre, ricavati dalle foglie di melissa sono particolarmente efficaci per combattere tutti i seguenti disturbi:

  • Dispepsia associata a bruciori e crampi allo stomaco
  • Disturbi digestivi a componente ansiogena
  • Meteorismo e gonfiore addominale
  • Aerofagia
  • Mal di testa (in particolare la cefalea muscolo-tensiva e la cefalea o emicrania da cattiva digestione)
  • Sindrome del colon irritabile (colite nervosa, in particolare)
  • Ansia
  • Tachicardia
  • Insonnia con palpitazioni notturne
  • Nervosismo, irrequietezza
  • Sindrome premestruale e crampi mestruali

Per le sue virtù rilassanti sulla muscolatura del tratto digestivo, carminative (e quindi in grado di facilitare l’assorbimento dei gas intestinali da fermentazione), e sedative, la melissa è anche consigliata in tutte quelle condizioni, anche transitorie, di stress, come ad esempio la preparazione di esami o i viaggi.

La tintura madre è ricavata dalle foglie fresche della pianta, raccolte tra la fine della primavera e l’inizio delle’state, che vengono lasciati a macerare in una soluzione alcolica (gradazione 55% vol.). Come si utilizza questo rimedio naturale per ottenere dei buoni risultati curativi?

Per risolvere o alleviare i disturbi digestivi e i crampi addominali, ma anche la cefalea, si diluiranno in poca acqua 20 gocce da assumersi tre volte al giorno dopo i pasti principali. Se, invece, vogliamo ricorrere alla tintura madre di Melissa officinalis per combattere i disturbi del sonno e l’ansia notturna, allora diluiremo 30-40 gocce in poca acqua la sera prima di andare a letto.

La tintura madre di melissa va assunta con moderazione, e dietro controllo medico, in caso di ipotiroidismo e cura ormonale per le disfuzioni tiroidee, per evitare possibili interazioni.

Foto| via Pinterest

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog