L’insonnia aumenta il rischio di ictus

L’insonnia aumenta il rischio di ictus

Chi soffre di insonnia correrebbe un rischio maggiore di ictus rispetto a chi dorme sonni tranquilli.

L’insonnia è una condizione davvero spiacevole con cui dover fare i conti, una condizione che finisce per rendere difficoltosa l’esecuzione delle attività giornaliere anche più semplici. Ci si trova alle prese con cali di attenzione, mancanza di concentrazione, stanchezza, sonnolenza, irritabilità, stress e tanto altro ancora. Ebbene, stando a quanto emerso da una nuova ricerca, sembrerebbe che, oltre a tutti i ben noti effetti negativi dovuti all’insonnia, questa condizione potrebbe anche aumentare il rischio di ictus. Il legame, analizzato grazie allo studio del Chi-Mei Medical Center di Taiwan, sarebbe emerso in maniera più evidente nel caso in cui l’insonnia colpisca i giovani adulti.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti avrebbero preso in esame le analisi delle cartelle cliniche di più di 21.000 persone con insonnia e di 64.000 pazienti che non soffrivano di disturbi del sonno. Stando a quanto emerso dalle analisi, sembra che l’insorgenza di problemi di insonnia potrebbe aumentare del 54% le possibilità che un soggetto venga ospedalizzato per ictus nei quattro anni successivi.

Naturalmente ulteriori studi dovranno essere ancora condotti in merito al legame che intercorre fra insonnia e rischio di ictus, ma la ricerca condotta dai membri del Chi-Mei Medical Center e pubblicata sule pagine della rivista ‘Stroke’, rappresenta senza dubbio uno spunto per promuovere maggiormente una corretta “igiene del sonno” nei giovani, ed anche nei meno giovani naturalmente.

Nonostante si tratti di un problema che colpisce generalmente dopo i 50 anni di età, alcuni studi dimostrano infatti che l’incidenza di ictus è in aumento tra i giovani adulti. Fra le maggiori cause dell’insonnia nei giovani si segnalano senza dubbio la tendenza a bere caffè e sostanze eccitanti anche di notte, e quella di utilizzare computer, tablet e smartphone fino a tarda sera. Tutte abitudini che non ci permettono affatto di dormire sonni tranquilli!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | DailyMail, Agi

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog