10 alimenti ricchi di vitamina D

10 alimenti ricchi di vitamina D

La vitamina D è cruciale per la salute delle ossa, perché consente l'assorbimento del calcio a livello intestinale. Ecco come assumerla attraverso l'alimentazione

Sull’importanza della vitamina D, in particolare per la salute delle ossa e dei denti, ma non solo, si potrebbero scrivere trattati. Se, infatti, quando si parla di patologie a carico del nostro apparato scheletrico e articolare legate all’età e all’usura, come l’osteoporosi, l’artrosi e le varie forme di reumatismi, è soprattutto sul calcio che si punta, è altrettanto vero che questo minerale, senza la vitamina D diventa poco utile alla nostra salute. E’ infatti la vitamina D che permette l’assorbimento del calcio a livello intestinale, ed ecco perché è così importante.

Inoltre, consideriamo che anche l’attività fisica costante, che mantiene ben irrorate di sangue e ossigeno le ossa e le articolazioni, unitamente a un’alimentazione ricca di minerali e di vitamina D, è indispensabile per prevenire le patologie oesteo-articolari.

Ma quando è il caso di assumere degli integratori di vitamina D? Quali sono i benefici? E perchè è importante assumere la Vitamina D in gravidanza? Ecco alcune informazioni utili per voi.

Vitamina d: dove si trova

Scopriamo innanzitutto dove si trova questa vitamina. La vitamina D si assorbe in due modi. Il primo è quello di esporsi alla luce del sole (non necessariamente in spiaggia, ma anche semplicemente uscendo a fare una passeggiata durante le belle giornate), perché nella nostra pelle è presente una provitamina , detta deidrocolesterolo, che attraverso l’azione stimolante dei raggi UV si trasforma in vitamina D subito disponibile. La seconda fonte di vitamina D è l’alimentazione.

Vitamina D: alimenti che la contengono

Ma quali saranno gli alimenti che contengono vitamina D? Ed è possibile trovarla nelle verdure? Come abbiamo detto, la vitamina D è presente anche in molti alimenti, che per questa ragione non dovrebbero mai mancare dalla nostra tavola. Ecco quali sono gli alimenti con vitamina D da preferire, tenendo presente che il nostro fabbisogno giornaliero è pari a 10 mg al giorno:

  1. Olio di pesce
  2. Salmone
  3. Aringhe
  4. Pesce azzurro (sardine, alici, sgombri)
  5. Uova
  6. Funghi
  7. Soia e derivati
  8. Caviale e uova di pesce
  9. Frutti di mare (cozze, ostriche, vongole)
  10. Ricotta

Vitamina D nei neonati

Durante il primo anno di vita, i neonati devono assumere la vitamina D. Questo perché questa vitamina è condizionata dallo stile di vita, e spesso i bambini piccoli trascorrono poco tempo all’aria aperta, o se lo fanno, sono generalmente molto coperti. Per questa ragione, gli esperti consigliano ai neo-genitori di somministrare ai bambini un supplemento di vitamina D per tutto il primo anno di vita o anche per più tempo, se necessario. Se avete qualsiasi dubbio in proposito, chiedete sempre al medico pediatra se vi sono delle controindicazioni e per quanto tempo sarà necessario somministrare la vitamina al vostro bambino.

Carenza di vitamina D

Una carenza di vitamina D può provocare diversi sintomi nel soggetto. In alcuni casi, potreste non rendervi conto di avere tale carenza, ma in altri casi potreste sperimentare sintomi come debolezza muscolare e dolore alle ossa. Se i livelli della vitamina sono molto al di sotto dei valori normali segnalati nei risultati del vostro esame, non esitate a chiedere consiglio al medico affrontare il problema della vitamina d bassa, ed assumere eventualmente un integratore vitamina D, la cui assunzione è tra l’altro fondamentale in gravidanza. Una carenza di vitamina D può infatti essere collegata a rischi maggiori di:

  • Morte per malattie cardiovascolari
  • Deficit cognitivo negli anziani
  • Asma grave nei bambini
  • Cancro


via | Nhs.uk,

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog