Il clisma opaco a doppio contrasto, quando fare questo esame

Il clisma opaco a doppio contrasto, quando fare questo esame

Il clisma opaco a doppio contrasto è un esame radiografico prescritto per accertare o indagare eventuali patologie a carico del colon. Vediamo quando e come si effettua il test

Il clisma opaco a doppio contrasto è una radiografia del colon-retto che consente di rilevare alcune patologie a carico di quest’ultima porzione di intestino. Ad esempio, il gastroenterologo potrebbe presctiverlo in caso di sospetto tumore o per accertare la presenza di diverticoli.

Il clisma opaco a doppio contrasto si effettua introducendo nel retto (per via anale naturalmente) una soluzione di acqua e bario, insufflata con dell’aria per il tramite di un sondino, che consentiranno la “lettura” dell’organo attraverso i raggi X. Si tratta di un test invasivo che prevede una preprazione adeguata nei tre giorni che lo precedono, e che può provocare qualche fastidio addominale.

L’esame del clisma opaco a doppio contrasto è utile per la diagnosi del cancro al colon-retto, ma consente anche di evidenziare altre condizioni patologiche o prepatologiche, come la formazione di diverticoli e la presenza di polipi. Lo specialista può decidere di prescriverlo sulla base della sintomatologia del paziente, quando abbia accusato improvvisamente disturbi della funzionalità intestinale come diarrea e stitichezza alternate, sanguinamento rettale, oppure se esista il sospetto di una malformazione del retto (ad esempio il rettocele).

Come anticipato, per potersi sottoporre a questo esame radiografico, è necessario “ripulire” perfettamente l’intestino nei giorni che lo precedono, perché la presenza di feci impedirebbe una corretta diagnosi. La dieta da seguire, quindi, prevede la sospensione del consumo di cibi molto ricchi di fibre, tra cui frutta e verdura, legumi, cereali e derivati (pasta, pane, pizza), zucchero, bevande alcoliche e alimenti molto grassi.

Si potranno invece continuare a mangiare carne e pesce magri cotti al vapore, alla griglia o lessati, e brodi. Il giorno che precede l’esame, si seguirà un’alimentazione quasi totalmente liquida e si dovranno assumere specifici lassativi prescritti dal medico. Il clisma opaco a doppio contrasto, come tutte le radiografie, non si effettua in gravidanza, e si sconsiglia in caso di sospetta appendicite o perforazione intestinale con emorragia.

Foto| via Pinterest

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog